HomeCulturaArteRoma si tinge fino a marzo di "Rosso Pompeiano"

Roma si tinge fino a marzo di “Rosso Pompeiano”

[oblo_image id=”1″]A Palazzo Massimo alle Terme a Roma, con la collaborazione del Museo Archeologico Nazionale di Napoli, dal 20 dicembre 2007 al 30 marzo 2008 si terrà la mostra Rosso Pompeiano. La decorazione pittorica nelle collezioni del Museo Nazionale di Napoli e a Pompei”, con dipinti che appartengono al periodo compreso tra il I secolo a. C. e il I secolo d. C. Un centinaio di opere arrivano dal Museo Archeologico Nazionale di Napoli: celebri frammenti incorniciati di affreschi provenienti dagli edifici di Pompei, Stabia, Boscotrecase ed Ercolano. Splendide pareti rosse e nere dei triclini recentemente scoperti a Moregine e della Casa del Bracciale d’Oro sono invece prestati dalla Soprintendenza archeologica di Pompei.

[oblo_image id=”2″]Tutte le opere dal Museo Archeologico Nazionale di Napoli, che conserva una collezione unica al mondo, si presentano in forma di “quadri”, perché le modalità della ricerca archeologica, iniziata con Carlo di Borbone, Re di Napoli nel 1734, prevedevano che dall’intera parete si ritagliasse solo la parte ritenuta di maggiore pregio. Fatalmente i quadri riprodotti sulle pareti sono tornati ad essere incorniciati e appesi come nelle pinacoteche greche. La mostra opera un interessante confronto tra l’arte pittorica campana e quella romana, il tutto attraverso un percorso organizzato per temi, come la sezione dedicata ai ritratti o quella alle nature morte.

[oblo_image id=”3″]Sarà anche l’occasione per vedere per la prima volta il risultato dei restauri, come nel caso del “Teseo liberatore”. La scelta di Palazzo Massimo alle Terme da parte della Soprintendenza Archeologica di Roma, che cura la mostra, non è arbitraria. Il museo, infatti, custodisce al secondo piano la collezione di pittura romana più prestigiosa al mondo con intere stanze dipinte provenienti dalle ville di Livia a Prima Porta, della Farnesina e di Castel di Guido: testimonianze uniche della cultura artistica romana tra repubblica e impero. La mostra è pensata come prologo alla riapertura della Casa di Augusto sul Palatino, e come complemento alla lettura della sua decorazione pittorica, di eccezionale livello qualitativo trattandosi della residenza imperiale. La riapertura, prevista per la prossima primavera, segna il termine di una lunga, laboriosa e meticolosa campagna di restauri.

Sede: Palazzo Massimo alle Terme, Largo di Villa Perretti 1, Roma
Orari: 20 dicembre/30 marzo 2008, martedì – domenica, ore 9:00 – 19: 45, chiuso il 1 gennaio.
Ingresso: biglietto 10€ intero, 6,50€ ridotto
Info e prenotazioni: 06/39967700, http://www.pierreci.it/

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments