HomeCulturaArteParisi e Oliva. Pietra e acciaio dell'arte contemporanea

Parisi e Oliva. Pietra e acciaio dell’arte contemporanea

[oblo_image id=”1″]Guerrieri e ballerine, armature e volti. Sono i soggetti al centro dell’attenzione di Elena Parisi e Andrea Oliva. Fotografa l’una, scultore l’altro: sembrano forze e creatività opposte che si incontrano in una mostra che anima in questi giorni Spazio Bazzini 15, realtà milanese da sempre fortemente interessata alle nuova arte contemporanea. Stone&Steel. Di pietra e d’acciaio: questo il titolo dell’evento milanese.

Da un lato la pietra e l’acciaio trasformati  in armature cariche di forza, calore, estrema sensualità dall’energia creativa di Andrea Oliva. Guerrieri e guerriere dell’età presente. Dall’altro i volti intensi ed i corpi in movimento protagonisti delle foto e delle lastre di metallo di Elena Parisi.

[oblo_image id=”2″]La fotografia è per Elena Parisi il primo strumento di espressione: “Essa mi permette di inquadrare e filtrare la realtà attraverso l’obiettivo – sottolinea l’artista – Un canale privilegiato dal quale accedere ad un mondo infinito di storie intime da raccontare.”
Temi chiave della sua poetica sono lo sguardo, la sensualità, l’amore ed il dolore, lo spirito guerriero, la danza. Gli occhi sono espressione assoluta dell’inconscio; l’occhio che guarda attraverso l’obiettivo, gli occhi che guardano con forza. Da qui l’amore, la sensualità espressa nello sguardo, nella corporeità, nel movimento e nella danza: di ferro e di pietra ma nonostante questo flessuosi e sensuali.

[oblo_image id=”3″]Il dolore è un’altro dei motori trainante dell’animo umano, esperienza inevitabile di vita e di crescita: lo ritroviamo in diverse opere, tra cui L’anima allo specchio. Un volto sciolto, quasi come se le lacrime ne avessero trasfigurato i tratti.
Tutta l’umanità, la fragilità e la forza dell’individuo, uomo o donna. Tratti che ritroviamo nei guerrieri e nelle armature di pietra e di acciaio di Andrea Oliva. Metafora dell’esistenza. Tridimensionali alla Boccioni, i soggetti di Oliva hanno qualcosa di molto cinematografico. Robocop e Moebius. Portano un’armatura fusa con le membra, i muscoli guizzanti, l’anima. Proiettati verso il mondo esterno e al tempo stesso imprigionati. Senza tempo,consumati e ridotti ad un involucro.

Stone & Steel, Parisi VS Oliva
Spazio Bazzini 15
fino al 14 Aprile
via Bazzini 15, Milano

Ingresso libero

Dal lunedì al venerdì dalle 17,30 alle 19,30
Sabato dalle 15 alle 20
Chiuso il martedì.

Per visitare la mostra in orari diversi, telefonare allo 02-36586126 oppure 347-1371567

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments