Pubblicità
HomeCulturaArteGisèle Freund: la maestra del ritratto d'artista

Gisèle Freund: la maestra del ritratto d’artista

[oblo_image id=”3″]“Nella sua funzione sociale, la foto è oggi un mass media d’importanza capitale, perché niente uguaglia la forza di persuasione dell’immagine, accessibile a tutti. Per un esiguo numero di fotografi, però, e io sono tra quelli, l’immagine è ben più di un mezzo d’informazione: attraverso la macchina fotografica essi esprimono se stessi”. Così Gisèle Freund, splendida signora della fotografia del Novecento, provava a definire il proprio approccio all’obiettivo. Una definizione calzante, che torna alla mente di fronte ai lavori ospitati fino al 24 febbraio presso la Galleria Carla Sozzani di Milano: negli scatti esposti c’è tutta la forza morale, l’entusiasmo, l’immensa cultura letteraria e politica di un’intellettuale che ha sperimentato una vita autenticamente libera, benché più volte segnata da tragiche difficoltà (la guerra e la fuga dai nazisti, la malattia e la miseria, gli sradicamenti improvvisi).

[oblo_image id=”1″]La passione documentaria di Gisèle Freund si indirizzò verso due settori precisi: il reportage e il ritratto di artisti, intellettuali e politici – genere, quest’ultimo, in cui la fotografa seppe riversare il meglio della propria capacità espressiva, influenzata da molti incontri straordinari, da milieu e culture diversi, dalle luci e dai colori dei paesi che l’accolsero.

Le immagini della Freund ripercorrono i decenni più vivi del secolo scorso – dagli anni Venti agli anni Novanta – attraverso i volti dei tanti “spiriti eletti” che ebbe l’avventura di conoscere e fotografare: tra gli altri, André Malraux, James Joyce, Walter Benjamin, Virginia Woolf, Colette, André Gide, Tristan Tzara, T.S. Eliot, Jean Cocteau, Henri Matisse, Simone de Beauvoir e Marguerite Duras, catturati dalla macchina fotografica nei loro gesti e luoghi più intimi, rivelandone la personalità al di là del mito intellettuale. “Ho voluto rendere visibile quel che mi stava a cuore: l’essere umano, le sue gioie, le sue pene, le sue speranze, le sue angosce”.

GISÈLE FREUND – Ritratti d’autore
A cura di Elisabeth Perolini e Grazia Neri

13 gennaio – 24 febbraio 2008

Galleria Carla Sozzani
Corso Como, 10 – Milano

Orari
Lunedì: 15.30 – 19.30
Martedì, venerdì, sabato e domenica: 10.30 – 19.30
Mercoledì e giovedì: 10.30 – 21.00

INGRESSO LIBERO

Informazioni
Tel.: 02/653531
Fax: 02/29004080
E-mail: info@galleriacarlasozzani.com
Sito internet: www.galleriacarlasozzani.com

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments