Nicole Kidman presenta a Londra “La bussola d’oro”

0
56

[oblo_image id=”1″]Bella, statuaria, con i suoi lunghi e biondi capelli raccolti in un elegante chignon. Si è presentata così ieri Nicole Kidman a Londra per la presentazione della sua ultima fatica cinematografica “La bussola d’oro” un kolossal dove interpreta la perfida scienziata Marisa Coulter e che uscirà nelle sale italiane il prossimo 14 dicembre. Il film tratto dall’omonimo romanzo di Philip Pullman è ambientato in un mondo fantastico dove ogni uomo ha il suo diamon, rappresentazione dell’anima incarnata in un animale.
E a proposito di animali la Kidman ieri a chi le ha chiesto che animale volesse essere non ha esitato a rispondere che tempo fa si sentiva un gatto perché “mi piace il latte, adoro dormire e amo le coccole, ma – ha aggiunto – adesso mi sento una tigre”.
Chissà se questa risposta non sia stata influenzata dal ruolo che riveste nel film dal momento che nella storia, diretta da Chris Weitz, l’attrice interpreta il personaggio più ambiguo e pericoloso. Prima è una magnifica scienziata biondo-platino decisa a fare di Lyra la sua assistente, poi scopre di avere il potere di manipolare le coscienze, di cui le prime vittime sono i bambini.

Nicole ha da poco festeggiato i suoi primi quarant’anni e si dichiara complessivamente serena sia sul piano sentimentale ( è sposata con il cantante Keith Urban) sia a livello professionale. E se nello scermo è costretta a interpretare per via del copione un ruolo perfido e cattivo, nella vita di tutti i giorni l’ex signora Cruise è in realtà una donna serena che dedica molto del suo tempo ai figli e al marito. Adesso annuncia di volersi prendere una pausa, in cui si dedicherà alla costruzione di un ranch nel Tennessee, ma promette che sarà presente nei prossimi due capitoli che compongono la trilogia.