HomeCulturaLe cose divine... di Giovanni Franzoni

Le cose divine… di Giovanni Franzoni

Il rapporto fede-politica, la questione teologica della Chiesa “popolo di Dio”, la partecipazione dei fedeli alla discussione e decisione dei problemi ecclesiali, l’impegno per la pace e la giustizia, la profezia, la scelta dei poveri, il contrasto tra coscienza personale e normative delle Gerarchie ecclesiastiche sui problemi etici, la laicità dello Stato.

E’ una preziosa raccolta delle omelie pronunciate da Giovanni Franzoni nella Basilica di S. Paolo, quando era abate. Sono temi importanti, contenuti nel libro “Le cose divine”, fondamentali per comprendere il ruolo della Chiesa.

Franzoni spiega, illustra, offre soluzioni possibili a risposte impegnative. Arricchisce il volume il saggio “Il posto della fede”, profonda e intensa riflessione personale sul ruolo e sul compimento della fede, pubblicata nel 1977 da Coines.

Dopo oltre trent’anni di distanza dalla prima edizione, è la Edup a riproporre il libro. Le omelie sono esempi di come la Parola di Dio possa essere confrontata in maniera costruttiva con i fatti terreni della vita culturale, sociale e politica. Sia italiana sia internazionale. Per affrontare problematiche attualmente presenti nella società, non ancora pacificamente risolte o comprese.

Due gli aspetti salienti contenuti nel volume. Da un lato c’è il vissuto di un’esperienza ecclesiale che pensava se stessa come un frutto legittimo del Vaticano II: nel turbinio dei primi anni post-conciliari, per diversi aspetti, si rivelò un banco di prova per valutare in quali modi, nella Chiesa Romana, base e vertici intendevano attuare il Concilio. Dall’altro lato consente a un pubblico più giovane l’occasione di conoscere il pensiero ancora attualissimo, intuitivo e sempre propulsivo di Giovanni Franzoni.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments