HomeSpettacoloRegio di Parma al via la Stagione lirica '08

Regio di Parma al via la Stagione lirica ’08

Con la prima rappresentazione italiana in forma scenica delle Szenen aus Goethes Faust (Scene dal Faust di Goethe) di Robert Schumann, si inaugura il prossimo 13 gennaio la Stagione Lirica 2008 del Teatro Regio di Parma.

[oblo_image id=”1″]Le Scene dal Faust di Goethe saranno affidate alle magie teatrali di Hugo de Ana, che torna a Parma per cimentarsi ancora una volta con il mito faustiano. Dopo Faust di Gounod e La Damnation di Faust di Berlioz è la volta del visionario capolavoro del musicista tedesco che impegnerà un cast straordinario, con Michele Pertusi, Marcus Werba, Daniela Bruera, Nino Sugurladze, Desirée Rancatore, fra gli interpreti principali. Autorevole interprete di questo repertorio, dai tempi dello storico progetto sul Manfred di Schumann con Carmelo Bene, sarà Donato Renzetti a dirigere l’Orchestra, il Coro e le voci bianche del Teatro Regio di Parma nelle tre parti di questa colossale partitura. Per questa opera, come per le altre del cartellone, maestro del coro è Martino Faggiani.

Porgy and Bess di George Gershwin è il secondo titolo della Stagione Lirica 2008 del Teatro Regio di Parma. Il più originale innesto scaturito fra il teatro musicale occidentale e la musica d’oltreoceano, un’opera intensamente americana che ha reso immortale la vena melodica di Gerswhin con pagine come Bess You Is My Woman Now e Summertime. Dal 13 febbraio il pubblico di Parma potrà ammirare lo storico allestimento del New York Harlem Theatre depositario dell’eredità artistica dell’autore. Nei ruoli principali si alterneranno cantanti del New York Harlem Theatre che hanno una profonda consuetudine con questo repertorio. L’Orchestra del Teatro Regio di Parma è affidata alla bacchetta di un interprete esperto quale Willian Barkhymer.

Assente da quarant’anni dal palcoscenico di Parma, Così fan tutte di Wolfgang Amadeus Mozart debutta il 20 marzo nel coinvolgente allestimento che Adrian Noble ha firmato per l’Opéra de Lyon. Ammirato per le sue intense versioni dei drammi shakespeariani, il regista inglese ripropone sotto una luce nuova il gioco di coppie immaginato da Lorenzo Da Ponte per l’ultimo incontro teatrale con il genio di Salisburgo. Un cast di giovani e già affermati interpreti composto da Irina Lungu, Serena Gamberoni, Alex Esposito, Francesco Meli, Stefanie Irÿa1nyi e Andrea Concetti esalterà il clima di sorpresa e disincanto che si respira in questo spettacolo.

Finale di stagione, il 18 aprile con un omaggio a Giacomo Puccini nel centocinquantesimo anniversario della nascita. La Bohéme vedrà il ritorno a Parma del soprano Svetla Vassileva dopo i recenti trionfi nella Traviata del Festival Verdi 2007. Nell’allestimento firmato da Francesca Zambello per il Teatro Regio di Parma cantano il tenore Stefano Secco nei panni di Rodolfo, il soprano Valentina Farkas nel ruolo di Musetta, con Leonardo Lopez Linares e Gabriele Viviani a completare il cast affidato a Bruno Bartoletti.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments