Pubblicità
HomeSpettacoloTelevisionePiccolo grande schermo

Piccolo grande schermo

Sabato 16 febbraio
Mediaset:
Ci pensa il pomeriggio di Italia Uno a salvare la giornata. Alle 13.55 il più ingenuo di tutti i Superoi, quel Superman che ha nonostante la sua ovvia somiglianza con l’alter ego Clark Kent ( perché un paio di occhiali non può certo fare la differenza) ha fatto sognare più di una generazione.
Subito dopo,  alle 16,40, Dracula Morto e contento, cioè la rilettura del capolavoro di Coppola  ad opera di quel geniaccio di Mel Brooks. Sarà anche scontato e demenziale, ma si ride di gusto.
La serata è libera: sprecatela pure, tanto non sarà certo l’unica.

Domenica 17 febbraio
Mediaset:
Retequattro, ore 23.25, Tigerland, gli orrori del Vietnam secondo Joel Schumacher, uno dei registi più discontinui di Hollywood: stavolta però riesce a sfruttare al meglio il suo innegabile talento, firmando un abile atto d’accusa al corpo dei marines.
La7: Alle 18,00 uno dei grandi classici della commedia all’italiana, Febbre da Cavallo : Proietti, Montesano, cavalli, imbroglioni, belle donne e tante, tantissime risate.

Lunedì 18 febbraio
Se avete visto Febbre da Cavallo, lasciatevi prendere dall’entusiasmo e sperperate un po’ dei vostri risparmi scommettendo sui cavalli: al ritorno a casa scoprirete ai vostri danni che si ride solo quando i soldi li perdono gli altri.

Martedì 19 febbraio
Avete il dovere morale di uscire, se non volete trovarvi a girare i canali ed imbattervi in L’amore è un trucco su Italia uno. Al solo pensiero, mi vengono i brividi.

Mercoledì 20 febbraio
Mediaset:
Alle 23,30, ovviamente su Retequattro, la director cut di uno dei film più terrificanti della storia del cinema: L’esorcista.
Il maligno sta arrivando, speriamo solo non venga annacquato da un’eccessiva pubblicità.

Giovedì 21 febbraio
Mediaset:
 A sentire Tarantino ( per i più curiosi, il monologo è tratto dal  semisconosciuto Il mio amico nel tuo letto) è solo una metafora della virilità maschile, con tutti quegli aerei che decollano dalla portaerei, mentre per altri è uno dei tanti simboli anni 80; stiamo parlando di Top Gun, e di quel bel nanerottolo di Tom Cruise che se ne vola qua e là nei cieli con il suo F14.

Venerdì 22 febbraio
Provate ad imitare Tom Cruise svolazzando con l’immaginazione, ma vi prego non finite per diventare adepti di Scientology: la noia giustifica tante cose, ma non questa.

 

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments