Pubblicità
HomeCulturaArtePicasso: l'arlecchino dell'arte al Vittoriano

Picasso: l’arlecchino dell’arte al Vittoriano

[oblo_image id=”1″]180 opere per ammirare, 55 anni dopo, il genio Pablo Picasso. Fino all’8 febbraio 2009 una ricchissima esposizione al Vittoriano dal nome: “Picasso 1917 – 1937 L’Arlecchino dell’arte” con oli, sculture, opere su carta che mostrano la creatività e l’estro del pittore spagnolo tra le due guerre mondiali.

L’esposizione è patrocinata dall’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana, promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, con la collaborazione del Comune di Roma, dell’Assessorato alla Cultura e alla Comunicazione, Assessorato alle Politiche Educative, Scolastiche, della Famiglia e della Gioventù della Provincia di Roma, della Presidenza e Assessorato alle Politiche culturali della Regione Lazio e con il patrocinio del Senato della Repubblica, della Camera dei Deputati, del Ministero Affari Esteri, dell’Ambasciata di Francia in Italia e dell’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano.

Il curatore è Yves -Alain Bois che scrive: “La storia dell’arte è ricca di pittori prolifici (benché nessuno raggiunga i livelli di Picasso) ed è insolito riscontrare, stili alquanto distinti e talvolta persino contraddittori (…)Questo è vero anche per la prima parte della carriera di Picasso: il periodo blu fu seguito dal periodo rosa, il periodo rosa dal cubismo”. In quegli anni Picasso compie un viaggio in Italia dove permane per dieci settimane impregnandosi di conoscenze, amori e amici.

Complesso del Vittoriano, via San Pietro in Carcere-Fori Imperiali
Orario: dal lunedì al giovedì dalle 9.30 alle 19.30; venerdì e sabato fino alle 23.30; domenica fino alle 20.30.
Ingresso: 10 euro
Per info: tel. 06.6780664.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments