Pubblicità
HomeCulturaPer la giornata del Fai si apre la Matera sotterranea

Per la giornata del Fai si apre la Matera sotterranea

Sarà l’antico sistema urbano di raccolta delle acque di Matera, il protagonista delle giornate Fai organizzate per il 5 e il 6 aprile. Un week-end particolare ormai da 16 anni, un week-end nel quale l’Italia spalanca i suoi tesori. Una festa da vivere con gli occhi e con il cuore, una festa a cui gli italiani riconoscono un fondamentale valore culturale e una grande e condivisa credibilità.

Quest’anno saranno coinvolte 240 località in tutte le Regioni italiane, con l’apertura di 550 beni molti dei quali visitabili soltanto per queste giornate Fai di Primavera.
A Matera, si potranno visitare, su prenotazione, l’Acquedotto del castello, uno stretto cunicolo che dal fossato del cinquecentesco maniero raggiunge la sottostante pineta di via Lucana, il “Palombaro” della Fontana, un’antica cisterna (trasformata in un mini campo da golf ipogeo) e il “Palombaro lungo” che occupa buona parte gli ipogei di Piazza Vittorio Veneto.

Per tutti i Beni, l’apertura sarà sabato 5 e domenica 6 dalle 10 alle 12, e dalle 15 alle 18. Il percorso sarà fattibile solo con guide su prenotazioni. Per pronotare è possibile chiamare allo 0835/333667, oppure al 3384538935 e chiedere di Nicola Grande oppure tramite mail all’indirizzo.nigra46@tin.it

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments