Parlare di donne è complicato? Non a Genova

0
68

[oblo_image id=”1″]Parlare di donne è spesso complicato. Articolato e multiforme, l’universo femminile vive di “ruoli”, sfaccettature e prospettive che lo rendono di difficile catalogazione e definizione.

Matilde di Canossa-Festival dell’ Eccellenza al Femminile cercherà di parlarne attraverso incontri, tavole rotonde e appuntamenti che riuniranno a Genova, dal 24 al 29 novembre, importanti personaggi del panorama locale e nazionale.

La ricchezza e la complessità dell’universo femminile rendono Matilde di Canossa-Festival dell’ Eccellenza al Femminile un evento dal carattere fortemente multidisciplinare. Al suo interno, numerosi appuntamenti coinvolgono l’ arte, l’ economia e l’ attualità.

ARTE
Arte e femminile hanno da sempre intrattenuto un rapporto privilegiato. Meta figurativa ideale di intere generazioni di artisti, la donna è stata raffigurata nelle sue molteplici sfaccettature: come simbolo di fertilità, come madre, come santa, come martire, come diavolo, come peccatrice.

A portare la propria testimonianza sarà, in questo contesto, l’ artista di fama internazionale Vanessa Beecroft, protagonista martedì 25 dell’ incontro RIFLESSIONI DELLA SOCIETA’ CONTEMPORANEA. Ospite del Festival sarà dunque una testimone d’ eccellenza della relazione tra l’ immagine socio-culturale della donna e la sua rappresentazione nell’arte, ma anche un raro esempio in cui non è protagonista è la donna vista dall’ uomo ma la donna vista dalla donna.

A fare il punto sulla percezione della figura femminile nel mondo dell’ arte saranno poi Franco Sborgi, Docente di storia dell’ arte contemporanea dell’ Università di Genova, Sandra Solimano, Direttrice del Museo di Villa Croce e Lucilla Saccà, Docente di Storia dell’Arte Contemporanea dell’ Università di Firenze. Nell’ appuntamento UN CORPO PER L’ARTE, i protagonisti offriranno infatti una riflessione sulle principali tendenze dell’ arte contemporanea italiana ed internazionale.

Oggetto misterioso, concupito e idolatrato, il corpo femminile è al centro dell’ evento teatrale IMMENSAMENTE PREZIOSO. Souvenir de Kikì di Montparnasse.

Affidato all’ interpretazione di Manuela Kustermann, lo spettacolo ripercorre la storia di Alice Prin, alias Kikì di Montparnasse, una giovane ragazza giunta nell’ effervescente Parigi della prima metà del Novecento e trasformata dal suo corpo nella musa ispiratrice di artisti come Modigliani, Utrillo, Picasso, Foujita, Man Ray, Apollinaire, Soutine, Kisling, Tzara, Cocteau. La piece verrà presentata in anteprima nazionale lunedì 24 nelle sale storiche della Camera di Commercio di Genova e in replica martedì 25 e mercoledì 26 novembre.

Altre finestre sull’ universo femminile saranno aperte dalla collaborazione con l’ Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova che proporrà 5 performance di giovani artisti che rifletteranno sul corpo della donna offerto passivamente allo sguardo del pubblico dalla modella e sul corpo in azione, protagonista della performance.

Altrettanto feconda, la collaborazione con 3 gallerie genovesi: la ImmagineeColore. Com Gallery, che inaugurerà in apertura del Festival la mostra OLTRE IL VELO. Ritratti trasparenti di Luisella Carretta (curatrice Loredana Trestin), la Galleria Rebecca container, con l’ installazione INTRO OF UTOPIAN PROJECT di Eleonora Chiesa e la Galleria Dac che con l’ azione performativa MODELLE ISTANTANEE di Daniela Carati e Silvia Noveri che permetterà agli ospiti di vivere in prima persona il fare creativo e l’interazione tra artista e modello.

Da sottolineare sarà infine la presenza di Elisabetta Sgarbi che presenterà, come regista, APPARIZIONI DI MATHIAS GRUNEWALD.

ECONOMIA
Inserite sempre più attivamente nel tessuto produttivo del paese, le donne si affacciano al mondo dell’ economia con un pesante carico di domande e riflessioni. Idealmente preposta alla salvaguardia della sostenibilità del lavoro, la donna incarna infatti la difficile ricerca dell’ equilibrio tra qualità del lavoro e qualità della vita.

Proprio per riflettere su questi temi, Matilde di Canossa-Festival dell’Eccellenza al Femminile propone al suo interno il ciclo di incontri I SAPERI DELLE DONNE. Eccellenza nel Lavoro, Eccellenza delle Imprese che porterà nelle sale della Camera di Commercio di Genova numerose “protagoniste eccellenti” dell’ economia e del panorama imprenditoriale italiano.

Punto di partenza del ciclo, sarà l’ incontro LA DONNA ACROBATA. Coordinati da Mario Bottaro, Direttore del Liguria Business Journal, il Professor Lorenzo Caselli, Docente di Economia all’ Università degli studi di Genova, Patrizia De Luise della Camera di Commercio di Genova, Germana Gianquirico del CNA Liguria e PAOLA GIRDINIO, Preside della Facoltà di Ingegneria di Genova, fotograferanno infatti la realtà economica italiana valutandone necessità e prospettive.

A valutare il grado di difficoltà con cui, ancora oggi, le donne trovano spazio nel mondo del lavoro, sarà invece MESTIERI AL FEMMINILE. Impresa spettacolo. Durante l’ incontro, Nora Guazzotti, Distributrice teatrale, Alida Fanolli, Programmista Dirigente RAI, Savina Scerni, Direttrice Politeama Genovese e Pina Rando, Direttrice Teatro dell’Archivolto, racconteranno la loro esperienza professionale all’ interno di uno dei numerosi settori storicamente dominati dalle figure maschili.

Come tradizione, il festival proporrà poi una serie di incontri con “protagoniste eccellenti” che sono riuscite ad affermarsi nei difficili mondi dell’ imprenditoria, dell’ economia e della cultura. Ricordiamo quindi l’ incontro con la produttrice cinematografica Ida di Benedetto, CULTURA D’ IMPRESA con Carla Gardino, Presidente SLAM, Paola Toni, consigliera Nazionale AIDDA e Monica Amari, Docente del Politecnico di Milano e STRATEGIE E OCCASIONI DI CONFRONTO con l’ imprenditrice Beatrice Cozzi Parodi, Stefano Bigazzi, giornalista della Repubblica e Gilda Ferrando, Docente di diritto privato all’ Università di Genova.

Sempre con il medesimo intento A SUD. Cultura e sviluppo. La forza dei saperi femminili raccoglierà le testimonianze di quattro donne, testimoni esemplari della forza e della determinazione tipiche della cultura femminile: Gabriella Megale, Presidente Giovani Imprenditori Confindustria-Basilicata, Pina Carbone, Assessore alla Cultura Città di Melfi, Mariolina Venezia, Scrittrice, Giovanna D’Amato Presidente e Direttrice Artistica Ateneo Musica Basilicata.

Ultimo grande appuntamento, IL VALORE DELLE DONNE tirerà le fila degli incontri trascorsi proponendo una panoramica della figura femminile di ieri, oggi e domani. Coordinate dalla giornalista Silvia Neonato, interverranno Cristina Marcuzzo, Docente Economia Politica dell’ Università La Sapienza di Roma, Francesca Bettio, Docente di Economia del Lavoro dell’ Università di Siena, Renata Canini, Direttore ASL 3 di Genova e Manuela Arata, Presidente Festival della Scienza.

ATTUALITA’
Il femminile verrà raccontato anche attraverso temi di grandi attualità.

LA SOCIETA‘ BULIMICA E GLI ANTICORPI DELL’ ARTE metterà al centro del dibattito il difficile rapporto tra il Sé, il corpo e la società. Fondamentale sarà quindi l’ esperienza di Laura Dalla Ragione, Direttrice del Centro Nazionale dei Disturbi Alimentari, ospite dell’ incontro cui parteciperanno anche Guido Amoretti, Docente di Psicologia e Preside della Facoltà di Scienze della Formazione di Genova, Luisa Stagi, Sociologa, Lella Costa, Attrice, Viviana Kasan, Giornalista, Marilena Pizzuto, Chiururgo plastico e Emilia Marasco, Direttrice dell’ Accademia Ligustica di Genova.

Sempre il corpo sarà poi al centro dell’ incontro L’ URLO DEL CORPO, un appuntamento estremamente interessante ed eterogeneo al quale parteciperanno le scrittrici Antonella Boralevi e Marina Ripa di Meana, l’ attrice Paola Pitagora, l’ avvocato Marina Acconci, la giornalista Rosanna Cancellieri e Adriana Albini, Responsabile della ricerca oncologica al Polo Scientifico e Tecnologico IRCCS MultiMedica di Milano.

Un viaggio nel passato delle tradizioni occidentali ed orientali sarà fulcro dell’ appuntamento ORIENTE E OCCIDENTE: IL CORPO NEI TESTI ANTICHI. Parteciperanno la scrittrice Yarona Pinhas con un intervento sul femminile nella Torah, la psicologa Maria Rita Parsi, la scrittrice Ornella Mariani, la fotografa Letizia Battaglia, Margherita Rubino, docente di Teatro e drammaturgia dell’ antichità e l’ artista Luisella Carretta.

Di primo piano saranno poi gli incontri che vedranno protagonista la fotografa Letizia Battaglia, presente al Festival con l’ incontro/dibattito IL CORPO NELLA CRONACA, e la giornalista Giuliana Sgrena con l’ appuntamento IL PREZZO DEL VELO.

In occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, una tavola rotonda coinvolgerà poi Nando Dalla Chiesa, Docente e Scrittore, Anna Maria Cancellieri, Prefetto di Genova, Mercedes Bo, Presidente dell’ AIED, Anna Canepa, Magistrato e vice presidente dell’ANM, Valeria Maione, Docente di Economia del lavoro, Università di Genova, Benedetta Spadolini, Preside della Facoltà di Architettura e Nicla Vassallo, Docente di Filosofia Teoretica, Università di Genova.

Ricordiamo infine l’ appuntamento LA VIOLENZA SULLE DONNE con la scrittrice Antonella Boralevi e Susanna Barbaglia, Vicedirettore della rivista Donna Moderna.

CENA DI BENEFICENZA CON RITA LEVI MONTALCINI
Ospite d’ onore di Matilde di Canossa-Festival dell’Eccellenza al Femminile sarà Rita Levi Montalcini. Eletta “Donna Eccellente” durante la prima edizione del festival, la Premio Nobel parteciperà ad una cena di beneficenza ospitata dalla meravigliosa dimora genovese Villa Lo Zerbino. Tutto il ricavato sarà devoluto alla FONDAZIONE LEVI-MONTALCINI Onlus.