Kim ki_Duk presenta il suo “Dream” ed è subito successo

0
72

[oblo_image id=”1″]Sogno. Realtà. Destino. Ricordi. Amori passati.
Ecco gli ingredienti del nuovo capolavoro, presentato ieri sera al Torino Film Festival, di Kim ki-Duk, già autore di straordinarie pellicole come “Ferro 3- La casa vuota” e “Primavera, estate, autunno, inverno…e ancora primavera”.

Il nuovo film dell’ormai affermato talento coreano gioca con sogno e realtà, in una cornice fatta di lunghi silenzi e immagini che sembrano piccoli quadri dipinti da un abile pittore.

Azzurro. Nero. Bianco. Si mischiano al rosso del sangue, elemento spesso caratterizzante delle opere di Kim ki-Duk.

Jim, il protagonista del film interpretato da Jô Odagiri, si sveglia dopo aver sognato un incidente stradale. Il sogno è talmente reale che Jim si reca sul luogo dell’incidente e scopre che è successo realmente. Viene accusata dell’incidente l’ignara Ran, interpretata da Lee Na-young, grazie ai filmati delle telecamere di sorveglianza presenti sul luogo.

Jim continua a dichiararsi colpevole ma viene ritenuto pazzo dalla polizia, viste le prove schiaccianti a carico di Ran.

Si scopre che le vite dei due sono indissolubilmente intrecciate: Ran, affetta da una grave forma di sonnambulismo, compie quello che Jim sogna.

Lo stato a metà tra veglia e sonno potrebbe essere un sogno o un incubo. Come quando camminiamo nella strada della vita. Incontriamo gente che siamo destinati a incontrare e non c’è modo di evitare che i percorsi si incrocino” dice Kim ki-Duk.

Il film è carico di drammaticità e di momenti angoscianti in cui affiorano le delusioni amorose dei due personaggi. Entrambi sono reduci da una storia d’amore finita male, in un intreccio di sentimenti e passioni laceranti.

La pellicola lascia anche spazio a momenti divertenti, in particolare quando i due protagonisti decidono di dormire a momenti alternati per evitare che Ran viva i sogni di Jim.

Un altro capolavoro di Kim ki-Duk. Sicuramente da vedere.
“Dream” sarà di nuovo proiettato al Torino Film Festival martedì 25 novembre alle ore 10.00 al Cinema Nazionale

BI MONG – DREAM
2008, COREA DEL SUD 35mm, 93′, col.

regia, soggetto, sceneggiatura, montaggio/director, story, screenplay, film editing Kim Ki-duk
fotografia/cinematography Kim Gi-tae
scenografia/ production design Lee Hyun-chu
costumi/costume design Ma Youn-hee, Takeda Toshio
musica/music Ji Park
interpreti e personaggi/ cast and characters Joe Odagiri (Jin), Lee Na-young (Ran), Zi-A, Tae-hyeon
produttori/producers Kim Ki-duk, Song Myung-chul
produzione/production Kim Ki-duk Film
coproduttori/coproducers David Cho, Kai Naoki, Kunikazene Mizue
coproduzione/coproduction Sponge, Style Jam Inc., Dongyu Club