Pubblicità
HomeCulturaArteLe arti elettroniche in scena a Bologna e Ferrara

Le arti elettroniche in scena a Bologna e Ferrara

L’ottava edizione di Netmage festival si terrà a Bologna l’ultima settimana di gennaio 2008, in concomitanza con Arte Fiera. Appuntamento internazionale dedicato alle arti elettroniche, Netmage presenterà dal 24 al 26 gennaio 2008 un variegato scenario sulla ricerca audiovisuale contemporanea. Il festival avrà un’estensione a Ferrara dal 31 gennaio al 3 febbraio con un’installazione sonora nella piazza del Municipio. Sede centrale del festival, per la terza edizione consecutiva, gli spazi di Palazzo Re Enzo, che ospiteranno live-cinema, concerti, azioni performative e happening, ambienti, installazioni sonore e visive. Il bando Live-Media Floor, sezione portante di Netmage 08, ha visto la partecipazione di oltre 200 progetti provenienti da 29 diverse nazioni da Europa, Asia, Americhe, Oceania. Le opere audio-visuali selezionate dalla commissione verranno eseguite dal vivo all’interno delle sezioni Live-Media Floor e Mangrovia. Il programma del Live-Media Floor sarà inoltre arricchito dalla presenza di alcuni ospiti, invitati al di fuori del bando, a completamento di un World-scape visivo ed emozionale che riattraversa tecniche e territori dell’immagine-movimento contemporanea.

L’intreccio delle tre serate si differenzia nelle tonalità e nell’andamento.

Si parte giovedì 24 con un palinsesto eterogeneo ed esotista, costituito dagli interventi di: Anaisa Franco/Theo Firmo, artisti ispano/brasiliani che presentano una surreale animazione dal vivo generata da un dispositivo robotico; Overground, duo basato in Norvegia costituito da Jade Boyd/Simona Barbera; la ‘fiction’ realizzata sulle colline hollywoodiane omaggio a Rebel without a cause dall’artista visiva Dafne Boggeri, sonorizzata dal trio femminile berlinese cult nella scena queer elettronica Rhythm King & Her Friends; OLYVETTY è il nuovo progetto di environment audiovisuale del duo costituito da Riccardo Benassi e Claudio Rocchetti coprodotto del festival; infine Chelpaferro, trio brasiliano di punta nella scene artistica internazionale connotato da un’intensa e riconosciuta attività in campo musicale e performativo con installazioni e live ambient noise.

Toni più forti per venerdì 25, serata aperta da tre interventi con Ricardo Caballero dal Messico, emiter_franczak dalla Polonia, e Luka Dekleva/Luka Prinčič/Miha Ciglar dalla Slovenia. L’artista israeliano di base a Berlino Safy Sniper, il batterista giapponese Dora Video, incoraggiati dal festival ad una sorta di contest sul limite della relazione suono/immagine, daranno vita a una furiosa tempesta di immagini video, mixate in diretta da macchinari decisamente singolari. Ad abbassare i toni provvederà l’eclettico dj set di chiusura dell’artista visiva messicana Julieta Aranda, presenza selezionata per Netmage 08 in collaborazione con il magazine Nero.

Sabato 26 la serata si apre con due interventi di rielaborazione su rari repertori della cinematografia sperimentale degli anni ’60 e ’70. Si parte con il progetto Rev. 99 realizzato dal newyorkese 99 Hooker e commentato dalla suonatrice di Komungo tradizionale Jin Hi Kim dalla Corea del sud. Subito dopo la presentazione dello straordinario reperto audiovisivo di The Joshua Light Show, grande show di expanded cinema e ‘liquid light’ attivo a New York a cavallo tra gli anni ’60 e ’70 che si accompagna eccezionalmente per Netmage ad un grande ritorno, quello della seminale band newyorchese di elettronica psichedelica Silver Apples. Questa performance è uno dei cardini della scena controculturale e di sperimentazione sull’espansione della percezione nordamericana, ed ha accompagnato, fra gli altri, live di Greateful Dead, Jefferson Airplaine, The Who e performance di artisti visivi come Yaoi Kusama. A seguire un’altra importante anteprima, il live di Los Super Elegantes, coppia di artisti visivi/musicisti di Los Angeles che si distingue per la reinterpretazione di un immaginario musicale latino ed il fine lavoro, attraverso video, fotografie e performance, sulla rappresentazione ironica e straniata della figura dell’artista visivo contemporaneo. Come di consueto, chiude la serata un programma notturno in collaborazione con Il Cassero che propone nuove sonorità berlinesi con Ben Klock e Paul Kalkbrenner.

Netmage 08 sedi del festival
Palazzo Re Enzo – Piazza Nettuno – Bologna
Appartamento privato – Bologna (su prenotazione)
Piazza del Municipio – Ferrara

biglietti
Giovedi 24 + Venerdi 25 : biglietto unico giornaliero: 10 euro
Sabato 26 : biglietto unico giornaliero : 15 euro

info e prenotazioni: www.netmage.it

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments