HomeCulturaI "comics al castello" di scena ad Abbiategrasso

I “comics al castello” di scena ad Abbiategrasso

[oblo_image id=”1″] Sembrava unatranquilla domenica primaverile come tante altre ad Abbiategrasso, ridenteborgo visconteo dell’hinterland milanese al confine con la provincia pavese,quando all’improvviso il cielo si oscurò e un’orda di barbari e di mercenari si trovò ad invadere e a distruggereogni cosa al loro passaggio per le vie del centro cittadino!  Potrebbe tranquillamente essere la trama di unromanzo a fumetti o un sequel horror da sviluppare con varie sfumature edimprevedibilità, invece si tratta dell’evento “Fumetti al Castello”, tre giornidi incontri ed esposizioni dedicati al fumetto d’autore e rappresenta pura realtà(a parte il cielo oscurato facente parte della fantasia delirante di chi stascrivendo questo poema, visto che la giornata primaverile si prolungò per tuttala durata della manifestazione e riguardo gli invasori che non potevano esserealtri che appassionati di fumetti trovatisi ad invadere festosamente  le vie del centro cittadino! ).

Da venerdì10 a domenica 12 maggio  questo climafestoso ha animato le sale, i sotterranei e il cortile del CastelloVisconteo  e le sale della Bibliotecacivica hanno aperto le loro porte e hanno ospitato un percorso alla scopertadel fumetto mescolando oltre alle bellezze storiche anche la competenza e laprofessionalità di autori .e disegnatori che hanno reso il connubio veramenteunico.

L’evento, targatoDaniele Statella, vero fulcro e direttore artistico della manifestazione, sipone  a livelli di eccellenza essendo diventatoil famoso artista vercellese un sinonimo e simbolo di garanzia e di qualità  per tutti gli appassionati del settore graziealla presenza di professionisti di fama internazionale che si sono intrattenuticon i partecipanti tra mille sorrisi e tantissima cordialità come di consuetoaccade in queste comics-convention, con ospiti e diverse firme delle maggioricase editrici italiane, tra cui Disney, Hanna & Harbera, Bonelli eBeccogiallo.

Eccol’elenco dettagliato degli ospiti intervenuti:

AnnaLazzarini (Legs-Bonelli)
Stefania Fiorillo (Disney)
Elisabetta Barletta (Saguaro-Bonelli)
Alessia Di Giovanni (Becco giallo)
Federica Di Meo (Mangacampus)
Laura Stroppi (Lupo alberto, Mondadori)
Giorgio Sommacal (Cattivik, Il giornalino)
Monica Barengo (Becco giallo)
Daniele Statella (Dampyr-Bonelli)
Alessandro Gottardo (Disney)
Bruno Testa (Warner, Hanna & Barbera)
Beniamino Delvecchio (Starcomics, Diabolik)
Davide Barzi (Don Camillo)
Giuseppe Candita (Julia-Bonelli)
Davide La Rosa (Suore Ninja-Starcomics)
Andrea Meloni (davvero-Starcomics)
Patrizia Mandanici (Nathan Never-Bonelli)
Luisa Russo (Editions du Long Bec)
Maria Lorenza Chidini (colorista Dylan Dog)

Per meritodella sua immediatezza e della sua forza espressiva con la capacità unica dipoter essere al contempo momento di impegno e di svago, il fumetto rappresentauna forma di creazione artistica a 360 gradi Per valorizzare questo ruolo di cardine e forza motrice della culturamoderna, l’Assessorato alla Cultura del Comune di Abbiategrasso, incollaborazione con l’Associazione Culturale Creativecomics hanno promosso taleevernto con un progetto ben mirato:. Il progetto, che ha reso per tre giorniAbbiategrasso Capitale del Fumetto, è un’iniziativa “in evoluzione”, chevuole trasmettere ai giovani e a tutti i cittadini proposte culturali dinamiche,vivaci e attraenti, sfruttando le formule dell’intrattenimento per proporrestrumenti critici di crescita culturale e sociale.  Le sale della biblioteca civica hannoospitato i laboratori per le scuole, con l’esecuzione di disegni in diretta, leconferenze tematiche e gli incontri con i grandi autori.

Nel corsodella giornata, l’interesse del pubblico ha animato e mostrato grande interesseper i due incontri organizzati all’interno dell’evento stesso quali: Incontro “Comix GirlsLe agguerrite e rivoluzionarie ragazze del fumetto italiano”da Legs a Ioso’Carmela, alla scoperta delle grandi autrici del fumetto nostrano e  l’incontro “Le regine del terroreLeragazze della Milano da bere che inventarono Diabolik”, per l’affascinanteracconto della vita delle sorelle Angela e Luciana Giussani, creatrici di unagrande icona del fumetto italiano, Diabolik ed Eva Kant. Alla fine di ogniincontro verrà distribuita a tutti i partecipanti una stampa in tiraturalimitata realizzata dagli autori per l’occasione. Nei sotterranei del Castelloè stato possibile invece ammirare la galleria del fumetto italiano chesi tinge di rosa: protagoniste le donne, donne come autrici, o donne comecreazioni artistiche. Tra tavole originali e pannelli didattici si ripercorreràtutta la storia del fumetto italiano, e il cuore dell’esposizione sarà dedicatoad un’ospite d’eccezione, l’affascinante Eva Kant, che proprio quest’annocompie i suoi primi cinquant’anni.

Alla fine diuna giornata così intensa resta un grande senso di appagamento e di gioia,aguzzando l’occhio sui prossimi comics-convention curati da Daniele Statellache incuriosiscono ed intrigano non poco (compreso il sottoscritto)  ma soprattutto stupiscono ed attraggono tuttigli appassionati di settore da tempo affezionatissimi consumatori del prodotto.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments