Pubblicità
HomeCulturaDalla Romania all’Italia passando in biblioteca

Dalla Romania all’Italia passando in biblioteca

[oblo_image id=”1″]In cinque biblioteche romane arrivano circa 400 titoli in lingua romena, in gran parte donati da case editrici della Romania. Nel corso del mese di gennaio, infatti, verranno inaugurate cinque nuove sezioni di libri in lingua romena, di cui potranno usufruire sia i cittadini romeni in Italia sia i cittadini italiani interessati alla lingua e alla letteratura della Romania. Oltre a classici della letteratura e della poesia romene, saranno presenti anche numerosi titoli italiani tradotti in romeno.

Le biblioteche coinvolte nel progetto sono: la Biblioteca Galline Bianche (zona Prima Porta), la Biblioteca Franco Basaglia (Primavalle), la Biblioteca Gianni Rodari di Tor Tre Teste e la Biblioteca Borghesiana, oltre ovviamente alla Biblioteca Europea di Via Savoia, già biblioteca del Goethe Institut di Roma, che vanta numerose sezioni in lingue straniere (albanese, polacco, arabo, cinese).

L’inaugurazione di ciascuna sezione è accompagnata da canti tradizionali e poesie in romeno e italiano da parte di bambini romeni, da letture delle poesie del poeta romeno più noto, Mihai Eminescu (1850-1889) curate dal docente di lingua e cultura romena Luminita Gugeanu, e infine da uno spettacolo di musica e danza in costumi tradizionali romeni a cura dell’associazione IRFI – Italia Romania Futuro Insieme. Lo spettacolo vede la partecipazione della voce solista di Tudor-Doru Mitroiu e del gruppo di ballo ‘Flori de Mai’.

Iniziative come questa sono utili ad avvicinare i cittadini italiani alla lingua, e quindi alla letteratura e alla cultura di paesi non solo, come in questo caso, a noi molto vicini, ma anche fortemente presenti sul nostro territorio nazionale, e possono costituire uno spunto alla conoscenza ed al dialogo reciproci.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments