Pubblicità
HomeCulturaA Bogotà chiude il museo della pigrizia

A Bogotà chiude il museo della pigrizia

A Bogotà, capitale della Colombia, la gente non ha motivo di vergognarsi della propria pigrizia, anzi. Una mostra organizzata dal Museo cittadino espone trionfalmente sofà, televisione, poltrone, letti: insomma tutto quello che aiuta a fuggire dal lavoro e dalla fatica.

L’idea generale è quella di confrontare la pigrizia e il duro lavoro per permettere così alle persone di realizzare un bilancio del proprio stress. L’originale progetto ha trovato il pieno supporto delle istituzioni locali, sponsor dell’evento, e ha ottenuto un notevole afflusso di pubblico: gente sfuggita al traffico e alla confusione della capitale che qui ha trovato un comodo rifugio.

Marcela Arrieta, la curatrice, ha così commentato : Ci hanno fatto sempre pensare che la pigrizia sia nemica giurata del lavoro e noi abbiamo voluto dimostrare alla gente l’importanza sociale del riposo. Ma chi non ha ancora avuto modo di visitare la mostra si deve affrettare, domenica chiude i battenti.

La mostra ha come obiettivo prefissato quello di far riflettere le persone sul logorio della vita moderna…

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments