HomeCulturaPuglia Photo GP: il bello e il brutto per i turisti

Puglia Photo GP: il bello e il brutto per i turisti

[oblo_image id=”1″]Una gara dove non si vince nulla, eppure sono stati in tanti, turisti e non, a partecipare all’iniziativa dell’Assessorato al Turismo e Industria Alberghiera della Regione Puglia: immortalare, con uno scatto fotografico, quanto di bello o brutto presente nella regione pugliese. La competizione, partita nell’estate scorsa, si è ufficialmente conclusa con la proclamazione dei vincitori. E così si scopre che per la categoria “il bello” la foto più cliccata con 84 voti è risultata quella delle Grotte di Ripalta di Bisceglie presentata da Francesco Brescia. Uno scorcio di natura incontaminata dell’area Pantano – Ripalta a cui fa da contrasto la foto vincitrice della categoria “il brutto”. [oblo_image id=”2″]Eleonora Borsci ha infatti proposto un’inquietante “panorama” della città di Taranto che definisce “Il cancro della mia città“. Il riferimento è all’Ilva, la grande industria che, come dimostra anche la foto, inquina tutta la città. E nella galleria fotografica che ospita tutte le foto che hanno partecipato al concorso (www.viaggiareinpuglia.it/notizia/565/it) sono stati diversi gli utenti che hanno proposto lo stesso tema, l’inquinamento. Le statistiche comunque parlano chiaro: sono state ben 120 le foto che hanno avuto come tema il bello, ovvero la qualità dell’accoglienza, dell’ospitalità e le bellezze del territorio pugliese, contro le 30 foto che riguardavano l’altra categoria, il brutto, cioè i problemi del territorio. Ha colto nel segno quindi l’iniziativa della Regione Puglia a cui ovviamente, da più parti, si chiede un seguito. Utilizzare il meglio del “bello” per promuovere ancor di più l’immagine della Regione Puglia, ma soprattutto utilizzare il peggio del “brutto” per cercare di curare le ferite del territorio.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments