Pubblicità
HomeSpettacoloTelevisionePiccolo grande schermo

Piccolo grande schermo

Sabato 15 novembre
Alle 14,15 su Italia Uno Robin Hood, un Uomo in Calzamaglia, parodia della versione di Kevin Costner diretta dal maestro del genere Mel Brooks, che si ritaglia anche un piccolo ruolo, quello di frate Tuck, in questo caso un rabbino ubriacone e con la circoncisione facile.
La sera  è terrificante, con Shaggy dog papà che abbai non morde, stesso canale ore 21,00
La notte di Italia Uno  è però prolifica.
Alle 2,00 l’insolito, e ben poco definibile, Me, You, and Everyone we know, che sfugge ad ogni catalogazione di genere: se siete curiosi, potete provare a vederlo.
Non si tratta però né di un film brillante, né di un qualcosa di appassionante, ma piuttosto di piccoli momenti di poesia in un insieme tutto sommato noioso.
Alle 3,25 invece arriva il brillante E morì con un felafel in mano.
Alle 23,25 su La7 il geniale Brutti Sporchi e cattivi, ritratto dei baraccati di Roma con la regia di Ettore Scola ed una divertente e magistrale interpretazione di Nino Manfredi nei panni del perfido capo di famiglia che parla una lingua tutta sua, un esilarante miscuglio di dialetti.

Domenica 16 novembre
Poca carne al fuoco, ed in alcuni casi nemmeno di grande qualità.
Si comincia alle 10,15 su La7 con Cantando sotto la pioggia,  e si prosegue alle 14,45 su Italia Uno con Il ponte sul fiume Kwai, capolavoro di qualche tempo fa ma sempre godibile.
Alle 16,00 su La7 Mezzogiorno e Mezzo di fuoco, brillante parodia del genere western firmata dal grande Mel Brooks e con il bravissimo Gene Wilder.
Alla stessa ora su ItaliaUno ci sono le Galline in fuga, curioso film d’animazione dallo humour inglese ed animalista.
Poi più nulla, almeno che non vogliate considerare qualcosa Merry Christmas Canale 5 ore 21,30: si ricomincia la notte con Film bianco su La7 all’1,25, seconda parte della soporifera trilogia dei colori di Kieslowski.
All1,55 su Raitre l’enigmatico Benilde e la vergine madre: scommettiamo che fnon saranno più di 10 gli spettatori che rimangono sintonizzati dall’inizio alla fine?
Alle 2,10 su Italiauno un film erotico di fantascienza, Virtual Sexuality.
Alle 3,30 su Retequattro l’attualissimo ( però 40 anni fa) documentario sui fratelli Kennedy.

Lunedì 17 novembre
Niente.
Se vi accontentate, alle 1,15 su Raitre c’è un misconosciuto horror, Panico sulla Montagna.
Su Retequattro alle 23,30  è annunciato per l’ennesima volta la Sottile linea Rossa: partendo dell’indiscutibile assioma che trasmettere due volte lo stesso film non lo rende certo diverso, rimaniamo per lo meno dubbiosi sul criterio utilizzato da chi di dovere nella scelta della varietà del palinsesto.
Su Italia uno alle 21,10 quel Pazzo Venerdì, commedia con Jamie Lee Curtis dall’originalissima idea dello scambio dei corpi tra una madre ed una figlia.
Inebriati da tanta bellezza non ci resta che uscire e tornare in tempo per le 4,15, ora di Generazione perfetta, horror trasmesso sempre su Italiauno.
Se vi piacciono le vecchio commedie italiane, La7  è di sicuro il vostro canale: alle 14,00 c’è Tognazzi in Siamo due evasi.

Martedì 18 novembre
Anche oggi certo non si festeggia certo l’abbondanza.
Alle 21,10 su Canale 5 Mission Impossibile 3, e francamente due andavano più che bene.
Stessa ora su Retequattro per il melò storico ( e remake di un film degli anni 40) Anna and the King.
A mezzanotte ed un quarto, sullo stesso canale, il bel American Beauty, ritratto della decadenza americana firmato dall’allora esordiente al cinema Sam Mendes.
A seguire, alle 2,45, tutta l’ironia demenziale di Renzo Arbore e compagnia in FF.SS., cioè che mi hai portato a fare sopra Posillipo.

Mercoledì 19 novembre
Su La7 alle 14,00 il Diabolico Dottor Mabuse.
Alle 21,10 su Italiauno il mediocre ritorno di Superman al cinema, con un Kevin Spacey versione Lex Luthor ed hai suoi minimi storici in quanto a recitazione.
Alle 23,20 su Retequattro uno di quei film che se non avete mai visto dovete solo vergognarvi e vedere subito annullando ogni vostro impegno: Amici miei del grande Monicelli   è più di una semplice commedia,  è una filosofia, un modo di intendere la vita divertente ed allo stesso tempo amaro.
A seguire alle 2,35 lo storico Simon Bolivar, ritratto del Libertador dell’america del sud
Alle 3,00 su Raiuno Alla mia cara mamma nel giorno del suo compleanno, commedia di Luciano Salce con Paolo Villaggio, ovvero la stessa coppia che appena un anno dopo ( nel 1975) darà vita cinematografica alla saga dell’impiegato più sfortunato e famoso della storia del cinema italiano: il ragionier Ugo Fantozzi.

Giovedì 20 novembre
Vince Retequattro in una giornata senza gloria.
Alle 14,00 su La7 la Regine Vergine anticipa a tutti l’arrivo delle vacche magre.
Fortuna che alle 21,10 Retequattro prima ci prova con Il gladiatore,  di Ridley Scott, che dimostra in un colpo solo di conoscere bene la struttura di un buon film ma di ignorare completamente la storia della Roma imperiale.
Alle 0,20 sullo stesso canale l’originale Kiss kiss bang bang, scritto e  diretto da quel geniaccio di Shane Black ( autore della sceneggiatura di Arma letale e dell’Ultimo Boyscout).
Robert Downey Junior è bravissimo, ed in generale la rilettura omaggio dei clichè del cinema noir classico funzionano perfettamente: da vedere, senza se e senza ma.

Venerdì 21 novembre
La settimana si chiude come  è iniziata: male.
Alle 23,25 su Retequattro c’è Bound Torbido Inganno, thriller erotico reso interessante dalla presenza alla regia dei fratelli Wachowski.
Alle 2,35 stesso canale per il Mistero di Storyville, con James Spader.
All’1,55 su Raitre Io lo conoscevo bene, con Stefania Sandrelli.
Alle 4,00 su Raiuno Killing Words, parole assassine, thriller della nuova ( e prolifica) scuola spagnola di genere.
Chiude il tutto l’ormai immancabile commediaccia delle 4,35 su ItaliaUno.
Questa volta la ripetente fa l’occhietto al preside, e potete immaginarvi bene come reagirà il preside.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments