HomeCulturaOne Billion Rising: un miliardo di voci contro la violenza

One Billion Rising: un miliardo di voci contro la violenza


Era il 2013 quando Eve Ensler, autrice del celebre I monologhi della vagina, lanciò in tutto il mondo una campagna rivoluzionaria, ONE BILLION RISING: l’obiettivo era far ballare e manifestare un miliardo di persone nel mondo, il giorno di San Valentino, per denunciare il dilagare della violenza su donne e bambine  (1 su 3 sarà violata nel corso della propria vita, stima delle Nazioni Unite) e affermare la volontà di porvi fine. L’enorme successo della manifestazione, con adesioni da oltre 200 nazioni, ha trasformato ONE BILLION RISING in un appuntamento annuale, il cui spirito battagliero ha ricevuto consensi crescenti aprendo un nuovo dibattito sui diritti, il razzismo, le disuguaglianze economiche e le guerre dichiarate sui corpi delle donne in tutto il mondo. Anche in Italia lo scorso anno migliaia di persone hanno partecipato a oltre 150 eventi in tutta la penisola, e per l’edizione 2017 oltre 100 eventi sono già confermati ad oggi, e in crescita, in tutta la penisola.
Un’azione globale, quindi, che, fin dal suo inizio, si è costituita come la più grande manifestazione di massa della storia dell’umanità: cortei, concerti, flash mob, danze, spettacoli, proiezioni, conferenze, letture e canti avranno luogo in tante città italiane e del mondo – nelle strade, nelle piazze e nelle scuole – idealmente unite in un corpo unico, in un’unica voce potente ma gentile, che il 14 febbraio prende vita tra le strade del mondo intero.
A seguire trovate il comunicato stampa e i materiali da scaricare. Vi ringraziamo fin d’ora per la visibilità che vorrete e potrete dare alla notizia e restiamo a disposizione per ogni richiesta o chiarimento in merito.
 

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments