(Adnkronos) – NVIDIA martedì è diventata l'azienda con il maggior valore di mercato al mondo, superando il colosso tecnologico Microsoft. Questo storico risultato è dovuto principalmente al ruolo centrale dei suoi processori di fascia alta nel settore dell'intelligenza artificiale. In una giornata particolarmente positiva, le azioni del produttore di chip hanno registrato un aumento del 3.5%, toccando il prezzo di $135.60 per azione, il che ha portato la sua capitalizzazione di mercato a $3.336 trilioni, superando di poco il valore di Microsoft, attestato a $3.325 trilioni dopo un leggero calo delle sue azioni dello 0.2%. Solo pochi giorni fa, NVIDIA aveva sorpassato il produttore dell'iPhone, Apple, precedentemente seconda in classifica, il cui valore è sceso a $3.278 trilioni a seguito di un calo del 1.3% delle sue azioni. Le azioni di NVIDIA hanno registrato una crescita di circa il 173% solo quest'anno, un aumento notevolmente superiore rispetto al rialzo del 19% delle azioni di Microsoft, con una domanda per i suoi processori di punta che continua a superare l'offerta. Giganti tecnologici come Microsoft, Meta Platforms e Alphabet, proprietaria di Google, sono in competizione per espandere le proprie capacità di calcolo AI e sembrano essere allo stato attuale ancora abbastanza in ritardo.  
Il colosso fondato da Jensen Huang detiene più dell'80% della quota di mercato per i chip AI, rendendola uno dei principali beneficiari dello sviluppo esplosivo dell'intelligenza artificiale. Da quando, circa un anno fa, ha fornito previsioni straordinariamente positive, l'azienda ha costantemente superato le elevate aspettative di Wall Street per quanto riguarda entrate e profitti, con una domanda per i suoi processori grafici che supera di gran lunga l'offerta. Gli esecutivi di NVIDIA hanno dichiarato a maggio che la domanda per i suoi chip AI Blackwell potrebbe superare l'offerta "ben oltre il prossimo anno". Per aumentare l'attrattiva del suo azionario molto valutato tra gli investitori individuali, NVIDIA ha di recente effettuato uno split azionario di 10 per uno, diventato effettivo il 7 giugno. Il valore di mercato della compagnia è passato da $1 trilione a $2 trilioni in soli nove mesi a febbraio, e ha impiegato poco più di tre mesi per raggiungere i $3 trilioni a giugno. —tecnologiawebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Advertisement

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui