Pubblicità
HomeSpettacoloMusicaMario Biondi: il Lingotto in estasi sulle sue note!

Mario Biondi: il Lingotto in estasi sulle sue note!

[oblo_image id=”1″]Si è conclusa all’Auditorium del Lingotto di Torino la tournée italiana di Mario Biondi, una delle voci più acclamate di questo momento e, se ce lo concedete, speriamo anche di tanti altri. Sì perché è fantastico quando finalmente ci si accorge che, anche se molto lentamente almeno per quanto riguarda la musica, vi è un ritorno alla qualità. Ed è ancora più bello quando a voler riscoprire il piacere di un’orchestra soul jazz, tipica di quelle atmosfere americane di un ormai lontano periodo storico, sono non solo i nostri nonni ma anche le giovani leve.

La sala, tra le migliori al mondo per la ricezione acustica, era infatti gremita di persone di tutte le età e di diversa estrazione musicale, accumunate dalla curiosità e dal desiderio di avvicinarsi maggiormente ad un genere spesso difficile da comprendere anche perché, purtroppo, ancora troppo snobbato dalle grandi major.

Difficoltà che spesso anche lo stesso Biondi si è trovato a vivere sulla propria pelle prima di diventare quell’artista completo qual è oggi. Un successo, comunque, meritato visto la sua naturale capacità di raggiungere musicofili e non, appunto.

Personaggio eclettico, di grande professionalità e capace di elegante ironia il Biondi che ieri ha “convinto” Torino tanto da far prendere in considerazione alla Libra, ottima organizzatrice di questa perfetta serata, la realizzazione di un bis.

Infatti, conclusasi questa tournée, il cantante si sarebbe dovuto congedare fino al 2010 per preparare il nuovo album. L’artista e il suo staff stanno invece pensando ad altre quattro date: dal 2 al 5 dicembre prima a Bari, poi Milano, a Conegliano e, dulcis in fundo, nuovamente Torino.

Chi se lo è perso è avvisato.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments