HomeSpettacoloMusicaLunik: essere se stessi, sempre e comunque!

Lunik: essere se stessi, sempre e comunque!

[oblo_image id=”1″]“Everybody Knows”: «La parola d’ordine di questa ballata dall’appiccicosissimo ritornello? – Essere se stessi. Sempre e comunque». – ha dichiarato Jaël, leader e portavoce del gruppo. Il brano, che sarà trasmesso in radio da venerdì 23 gennaio, anticipa la pubblicazione del nuovo album dei Lunik, la band multi platino svizzera.

Il nuovo album – “Lonely Letters” – prodotto da Bob Rose – uscirà anche in Italia alla fine di febbraio su etichetta FOD (distribuzione Venus), l’etichetta di Gregory Darling e Chris Field con cui il gruppo di Berna ha firmato un contratto mondiale.

I Lunik, debuttano in Italia lo scorso ottobre – con la pubblicazione del loro primo singolo, “Do You Love Me”, che a novembre raggiunge la top 10 della classifica dei brani più downloadati in Italia (n.9) dopo essere stato per oltre tre settimane in top 10 su iTunes.

A novembre la band si è esibita in tv a Cargo su Raidue, raccogliendo grandi consensi. Ai primi di dicembre sono invitati a suonare dal vivo a Radio Montecarlo (la performance andrà in onda a gennaio).

Nel frattempo, in Inghilterra il singolo ottiene riscontri positivi da BBC e Capital; sono quindi formulati diversi accordi per la pubblicazione del nuovo album anche in Australia e Stati Uniti, oltre allo stesso Regno Unito.

Da qualche anno a questa parte, Lunik non è più soltanto sinonimo di una celebre sonda spaziale sovietica di fine anni Cinquanta. È anche il marchio di fabbrica adottato dal 1997 dalla band bernese, di cui fanno parte Jaël, alias Rahel Krebs (voce e chitarra ritmica), Luk Zimmerman (chitarra solista), Cedric Monnier (tastiere) e Chrigel Bosshard (batteria). I Lunik in undici anni di attività hanno pubblicato in Svizzera quattro album d’inediti, con gli ultimi due si sono guadagnati dischi di platino e unanimi consensi di critica e, soprattutto, di pubblico. Non c’è da stupirsi se in patria fanno ovunque sold-out quando sono in tour. “Abbiamo la fortuna di fare felici le persone, anche se privilegiamo testi spesso malinconici, cosa possiamo chiedere di più?”.

www.myspace.com/lunikbandwww.lunik.comwww.fodrecords.com

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments