La rinascita di Eduardo: in campo dopo lo shock

0
105

[oblo_image id=”1″] Sportiva si intende, ma pur sempre di rinascita si tratta. Eduardo da Silva, attaccante dell’Arsenal brasiliano di nascita e croato di passaporto, tornerà a saggiare i campi della Premier League a meno di un anno dal terribile infortunio. Dopo appena due minuti della sfida contro il Birmingham della passata stagione, il talentuoso attaccante venne falciato da uno sconsiderato – usiamo un eufemismo – intervento del difensore Taylor. La gamba sinistra cedette di schianto in una torsione agghiacciante. Lo stesso Eduardo svenne vedendo come il piede non fosse più allineato con il resto del corpo. I soccorritori dovettero anche intubarlo per favorire la respirazione. La tv inglese preferì non indugiare ritenendo troppo “forti” le immagini, mentre per lo sfortunato campione dei gunners si parlò di carriera a rischio. Nelle previsioni più cupe si metteva in dubbio persino il pieno recupero clinico del giocatore. [oblo_image id=”2″] Ora a distanza di dieci mesi, arriva l’annuncio liberatorio del tecnico Arsene Wenger: “Eduardo è tornato un giocatore al 100% grazie alla sua volontà e alla dedizione dei medici e dei fisioterapisti che l’hanno seguito durante questo lungo percorso. Entro un mese lo rivedremo in campo con la maglia dell’Arsenal“. Una notizia salutata con sollievo non solo dai tifosi del club londinese, ma anche da tutti gli appassionati che hanno inviato ad Eduardo messaggi di incoraggiamento durante i lunghi mesi di riabilitazione. E più si rivedono le immagini del terribile incidente, più si rimane convinti che si tratti di una sorta di miracolo sportivo. Ora per mettere la parola fine al calvario, manca solo l’esordio in campionato. Good luck, Eduardo. Ad accoglierti ci sarà un applauso speciale.