Pubblicità
HomeSenza categoriaLa pista olimpica di bob set per un reality della BBC

La pista olimpica di bob set per un reality della BBC

Prendi 4 campioni inglesi: un rugbista, un ciclista, un velocista e un decatleta. Li formi per due settimane: prima la teoria, all’università di Bath, e poi la pratica, sulla pista olimpica di Torino 2006. E li fai partecipare ai campionati assoluti di bob inglesi, che si sono tenuti a Cesana.

[oblo_image id=”1″]L’esperimento è stato fatto dalla BBC che ha filmato ogni singolo minuto di questa avventura in cui sono incappati Dan Luger, rugbista campione del mondo con l’Inghilterra nel 2003, Craig McLean, oro iridato e argento olimpico nella gara a squadre di ciclismo su pista, Jason Gardener, olimpionico nei 4×100 ad Atene 2004, e Dean Macey, argento e bronzo ai Mondiali nel decathlon. Le immagini saranno montate per una trasmissione di un’ora che sarà trasmessa prossimamente dalla BBC. I quattro sono stati affidati alle cure del tecnico Dean Word che ha potuto tirare le somme dell’esperimento. E’ possibile diventare bobbisti in due settimane?

Ai ragazzi non ho dovuto spiegare cosa vuol dire agonismo e concentrazione da gara – ha spiegato il tecnico Macey sono campioni fatti e finiti. Ma per loro non è stato facile l’approccio al bob. E’ una disciplina che richiede adrenalina costante a ogni curva e condizioni di allenamento – freddo, ghiaccio – ben diverse dalle discipline a cui sono abituati. Le prime discese sono anche state rovinose con ribaltamenti e cadute, mantenere la fiducia nelle proprie capacità non è così facile”. Ma perché un esperimento del genere? “La richiesta è arrivata dalla BBC – continua Macey sicuramente dopo i buoni risultati sportivi di Pechino e in vista dei Giochi di Londra, ogni opportunità per parlare di Olimpiadi è buona, così come ogni opportunità per trovare nuovi atleti anche nelle discipline.

Ed è stata gara vera. L’Inghilterra infatti non possiede sul territorio nazionale una pista di bob. Per questo motivo gli atleti inglese si sfideranno sulla pista olimpica di Cesana, gestita dal Torino Olympic Park, nel campionato assoluto nazionale.

Ma cosa ne pensano i protagonisti? Per McLean e Gardner opinioni comuni e progetti lontani dalle piste di bob “Bella esperienza, bellissimo lo spirito di squadra, ma non pensiamo di continuare”. Gardener che si è appena ritirato dalle gare agonistiche, prevede un futuro vicino alla famiglia. McLean, invece, si sta allenando per le Paralimpiadi di Londra 2012 dove farà la guida dei non vedenti nel tandem.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments