Il ritorno dei Bauhaus: dopo 25 anni un nuovo disco

0
45

Dopo 25 anni dal loro ultimo album in studio Burning from the Inside, torna il quartetto inglese di Northampton, capitanati dal sempreverde Peter Murphy, con un nuovo album con 10 brani inediti, che ci riportano i paladini del goth-rock di nuovo fra noi.

[oblo_image id=”3″]Ma riavvolgiamo il nastro e torniamo agli inizi della storia dei Bauhaus, era il 1977 quando Il chitarrista Daniel Ash, il bassista David Jay e il batterista Kevin Haskins incontrarono Peter Murphy dando vita così ai Bauhaus 1919, nome derivato dall’omonima scuola d’arte tedesca fondata, appunto, nel 1919, che poi divennero Bauhaus . Dopo due anni di lavoro, fecero uscire il primo singolo :Bela Lugosi’s Dead, un brano di nove minuti che subito mise in chiaro la vena creatrice del quartetto e la poetica maledetta con temi riguardanti la distruzione e la dannazione.

Nel 1980, pubblicarono il loro primo disco: In the Flat Field, ritmi ossessivi e la voce di Murphy che squarcia il buio dal quale proviene la musica dei Bauhaus, brani come: Stigmata Martyr ,Dark Entries, entrano subito nell’immaginario dark di quegli anni, dominati dalle poesie decadenti di Ian Curtis, leader dei Joy Division e dalle mirabolanti alchimie gotico-dark dei Siouxsie and the Banshees.

[oblo_image id=”1″]Dopo un anno, nel 1981, pubblicano un altro album: Mask, dove troviamo due perle Kick In The Eye ma soprattutto Passion Of Lovers, che mischiando l’elettronica al dark, portano i “nostri” ad ampliare le barriere del loro suono e del loro pubblico. L’album fu un successo, raggiunse infatti la posizione 30 delle classifiche in Inghilterra. Nel 1982, arriva il loro terzo lavoro discografico: The Sky’s Gone Out, il disco arrivò quarto nelle classifiche inglesi con perle sonore come: Silent Hedges, Swing The Heartache e Spirit.

[oblo_image id=”2″]Nel 1983, nonostante una grave polmonite che affligge Peter Murphy, il gruppo da alla luce Burning from the Inside, il loro quarto ed ultimo album in studio sino ad oggi. Il disco contiene la loro hit più importante di sempre: She’s In Parties, oltre a brani indimenticabili come: Lagartija Nick e Sanity Assassin.
Il gruppo poi si sciolse, per ricompattarsi nel 1998 con un tour promozionale della loro raccolta Crackle, da allora sono passati dieci anni e il 6 marzo 2008 uscirà il nuovo lavoro Go Away White, che speriamo non sia solo una reunion commerciale, ma che ridia smalto ad un genere musicale da troppo tempo messo nel dimenticatoio.