HomeEditorialeEusebio morto a 71 anni il Pelè europeo per un arresto cardiaco

Eusebio morto a 71 anni il Pelè europeo per un arresto cardiaco

Eusebio morto uno dei grandi del calcio
Eusebio morto uno dei grandi del calcio

Eusebio da Silva Ferreira, per tutti semplicemente Eusebio, è morto a 71 anni per una crisi cardiaca. Già nel 2012 un problema vascolare aveva fatto temere: la notizia della sua scomparsa è arrivata comunque inattesa e ha suscitato l’immediato clamore di grandi personaggi dello sport. Eusebio è stato senza ombra di dubbio tra i cinque giocatori europei più forti della storia: originario del Mozambico ha fatto le fortuna del Benfica e della propria nazionale con una media reti esaltante. 292 gol in 313 partite con la maglia della squadra della capitale trascinata sul tetto d’Europa nel 1962 e 41 reti con la casacca del Portogallo salito sul podio (terzo posto) nella rassegna iridata del 1966. Veloce, potente, coordinato: in campo era semplicemente incontenibile. La “pantera” nera che sbranava avversari e portieri sul rettangolo di gioco si trasformava in un uomo mite al di fuori dove si è sempre distinto per il portamento elegante, per il sorriso e per l’impegno nell’educare ai valori più puri dello sport. Non potevano mancare le reazioni dei grandi del calcio portoghese. Lui Figo lo ha eletto a The King, Cristiano Ronaldo (che ha qualche punto di contiguità con Eusebio con il pallone tra i piedi) ne ha ammesso la leadership nella storia del pallone lusitano. Ancora più toccante il ricordo di José Mourinho,che non solo ne ha elogiato le qualità tecniche : “anche nel calcio di oggi, Eusebio sarebbe un top player grazie alle sue qualità uniche” ma ha ribadito come “si tratti di un mito. E mi piace pensare che i miti non muoiono mai”. Già, gli uomini passano, le leggende restano nel ricordo di chi ne ha ammirato le gesta e ne ha raccolto l’eredita non solo sportiva. Eusebio ci lascia forse un pò presto ma tutte le immagini a lui ricordate sono positive. Le statistiche bastano per fare i campioni, le emozioni sanciscono i miti. E come ricorda Mourinho, i miti non se ne vanno mai completamente.

Eusebio morto a 71 anni: è stato Pallone d’oro nel 1965, campione d’Europa col Benfica.
RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments