HomeSenza categoriaDominio spagnolo a Jerez, ma Rossi c'è!

Dominio spagnolo a Jerez, ma Rossi c’è!

[oblo_image id=”1″]Ancora una volta una gara solitaria. Ben 4 secondi separano il primo pilota dagli inseguitori. Sembrerebbe l’ormai solito copione, solo che questa volta davanti a tutti non ci sono Stoner e la sua Ducati ma un formidabile Dani Pedrosa in sella alla sua Honda.

Proprio così. Il timido pilota spagnolo vince in casa, davanti al suo pubblico, sovvertendo tutti i risultati delle giornate di prova che avevano visto protagonista assoluto un velocissimo e sicuro Jorge Lorenzo. Ma l’imprevedibilità delle gare è proprio la bellezza di questo sport. Ogni gara è una storia a se.

Velocissimo fin dal primo giro Pedrosa ha guidato con precisione e senza il minimo errore fino alla fine della gara. Nessun sorpasso, nessun colpo di scena: una gara solitaria fino alla vittoria.

Per vedere un po’di sorpassi bisogna guardare più giù. Valentino Rossi in ottima forma sembra finalmente aver trovato il giusto feeling con le nuove gomme, e dal sesto posto, con una serie di veloci sorpassi guadagna e controlla il secondo posto. Alle sue spalle, con 1 secondo di distacco c’è un insoddisfatto Lorenzo.

Conquista il quinto posto Loris Capirossi che nell’ultimo giro sorpassa Toseland, Hopkins e Dovizioso.

Soltanto undicesimo Casey Stoner. Per il campione del mondo non è stato un week end facile. Dopo essere caduto durante le prove è andato fuori pista per ben due volte durante la gara. Ma nonostante tutto riesce a portare a casa 5 punti preziosi.

[oblo_image id=”2″]Non è stata certo una gara entusiasmante, di quelle che ti lasciano con il fiato sospeso fino all’ultimo giro. Ma è sicuramente una gara importante, anche se solola secondadella stagione. Dani Pedrosa balza in testa alla classifica con 41 punti davanti a Lorenzo che ne ha 36, Rossi 31 e Stoner 30. E’ gia chiaro quali saranno i piloti che si disputeranno il titolo mondiale. E se per Rossi Stoner resta l’avversario da battere, i due spagnoli non sono certo da sottovalutare. Ma ci sono tanti altri piloti veloci e capaci di arrivare sul podio. Questo significa che nessuna gara avrà esito scontato e che per vincere il mondiale la conquista di ogni singolo punto avrà molta importanza.

Prossimo appuntamento il 13 aprile all’Estoril, in Portogallo.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments