Pubblicità
HomeSpettacoloAlle Muse sei incontri domenicali con i musicisti

Alle Muse sei incontri domenicali con i musicisti

Torna anche quest’anno per la quinta edizione Il Mattino delle Muse, la Stagione concertistica realizzata dall’Istituto Superiore di Studi Musicali AFAM “G. B. Pergolesi” con la collaborazione della Fondazione delle Muse, il Comune di Ancona, la Provincia di Ancona e la Regione Marche. Gli appuntamenti, a partire dal 16 marzo, saranno al ridotto del Teatro delle Muse (ad eccezione del primo che si terrà in sala grande), alle ore 11.15, sempre la domenica mattina.

Le proposte della stagione vanno dal repertorio classico ad alcune aperture verso la ricerca e la sperimentazione, mantenendo anche in questa edizione il consueto modo informale ed antiaccademico di avvicinarsi all’ascolto sotto la “guida” preziosa degli stessi musicisti. Gli appuntamenti sono gratuiti ritirando un coupon in biglietteria dal venerdì precedente la data del concerto.

Si parte il 16 marzo con il Quartetto d’archi della Scala e Marco Sollini composto da Francesco Manara (violino I), Pierangelo Negri (violino II), Simonide Braconi (viola), Massimo Polidori (violoncello) e Marco Sollini (pianoforte). Quartetto di rara eccellenza tecnica e musicale, la bellezza del suono e la preziosa cantabilità, propria di chi ha grande dimestichezza anche con il mondo dell’opera, ne fanno un gruppo da ascoltare con particolare gioia ed emozione eseguiranno brani di L. van Beethoven e J. Brahms.

Il 30 marzo: Viaggio musicale nel Barocco con Fulvio Fiorio (flauto), Claudio Di Bucchianico (oboe) e Riccardo Lorenzetti (clavicembalo). La proposta della formazione (tutti docenti dell’Istituto “Pergolesi”) è un vero e proprio viaggio attraverso l’Europa musicale del ‘700 con brani di John Loeillet of London, Leonardo Vinci, G.P.Telemann, A.Corelli, D. Scarlatti, G.P.Telemann e A. Vivaldi.

Il 6 aprile il concerto per piano di Anna Lisa Sorcinelli, Le piano joyeux. Vincitrice di borse di studio, premiata in concorsi pianistici nazionali ed internazionali, Anna Lisa Sorcinelli, anconetana e docente dell’Istituto “Pergolesi”, inizia non ancora diplomata l’attività artistica affiancando quella interpretativa solistica e cameristica per associazioni concertistiche italiane a molteplici attività musicali di vario genere. Eseguirà brani di G. Rossini, F. Schubert,F. Chopin, C. Debussy, E. Satie, F. Poulenc.

Il 20 aprile: Original standards che vede come protagonista il grande pianista jazz Mike Melillo in duo con la chitarra di Luca Pecchia. Melillo è un personaggio di indiscutibile importanza nel panorama jazzistico mondiale. Nel corso della sua lunga carriera Melillo ha collaborato con Clark Terry, Chet Baker, Sonny Rollins. Negli anni ’70 è stato pianista e direttore musicale delle formazioni con Phil Woods, con cui registrerà diversi dischi per la red Records. Il programma proposto è un tributo ai grandi classici del jazz da Gershwin a T. Monk fino a Powell. Uno spazio particolare sarà dedicato anche alle composizioni dello stesso Melillo e di Pecchia.

Il 27 aprile Giovani promesse con il pianoforte di Mariachiara Grilli che propone per il concerto del “Mattino delle Muse” un repertorio impegnativo incentrato prevalentemente sulle grandi pagine del virtuosismo pianistico di F. e S. Rachmaninov.

L’11 maggio è la volta di Per Aspera, Approdi mediterranei con Giovanni Seneca (chitarra), Isa Carloni (voce), Michele Scipioni (clarinetti), Eolo Taffi (contrabbasso) e Roberto Belelli (percussioni). Le composizioni di Seneca sono ispirate da schegge musicali di diverse culture, partendo dal sud Italia si tocca la Spagna, il nord Africa e si arriva fino ai Balcani. La sezione vocale è costituita da una selezione di canti d’amore tradizionali askenaziti, sepharditi, francesi, italiani riarrangiati da Giovanni Seneca.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments