Al Teatro Nuovo, il grande Dostoevskij

0
40

[oblo_image id=”1″]“Cosa è mai la nostra società se non il prevalere di una piccola oligarchia insinuatesi nella nostra vita quotidiana, che modella i nostri comportamenti sia quando ce li indica sia quando ci impone di contraddirli? Quante e quali chiese ci siamo costruiti nell’incapacità d’essere veramente uomini liberi e raziocinanti?”.

Questa riflessione di Tato Russo, riassume il leit motiv de Il paese degli idioti, opera minore di Fedor Dostoevskij, dal 14 al 26 aprile, di scena al Teatro Nuovo di Milano.

Si tratta di una rappresentazione con e di Tato Russo e per la regia di Alvaro Piccardi, portata sul palco dal Teatro Stabile di Napoli, che vuole essere una critica, più che mai attuale, alla saccenza, arroganza e prepotenza dei tanti imbonitori mediatici convinti di poter dominare l’ingenuità della gente, attraverso la retorica e la finta forza delle belle parole.

[oblo_image id=”2″]Spettacolo dal sapore grottesco, rappresenta un connubio tra tradizione napoletana e teatro russo, e come spiega lo stesso Piccardi: “Si tratta di una parabola sulla eterna riproposizione del potere che sa reinventarsi perché nulla muti e resti sempre nelle mani di chi sa usare le debolezze e la stupidità degli uomini per vedere soddisfatte le proprie ambizioni, di chi usando un linguaggio alto e di apparente nobiltà, in realtà cerca solo di confermare se stesso anche con metodi di sopraffazione”.

[oblo_image id=”4″]Tato Russo è rimasto comunque fedele al testo della novella del maestro russo, scritta nel 1859, mantenendo i caratteri originali di quell’epoca da lui definita “prima della negazione del teatro” , come ha anche lasciato l’ambientazione della storia nella Russia di Dostoevskij. Ha inoltre dato una caratterizzazione più grottesca ai personaggi, aggiungendo degli elementi tipici del mondo contadino che nei modi e toni si assomiglia un po’ ovunque nel mondo. Un omaggio quindi a un piccolo capolavoro della letteratura, che ci appartiene ancora, e da non perdere.

Il paese degli idioti
dal 14 al 16 aprile

Teatro Nuovo – Piazza San Babila – Milano – tel. 02.794026 
www.teatronuovo.it – e-mail: info@teatronuovo.it

Orari:
dal martedì al venerdì ore 20,45
Sabato della prima settimana di repliche ore 16.00 e ore 20.45
Domenica ore 16,00 – Lunedì riposo