HomeCulturaUni(di)versité, tra le città di Francia e Italia

Uni(di)versité, tra le città di Francia e Italia

Quali progetti per la città? Storici, sociologi, geografi, economisti, linguisti, filosofi, scrittori, artisti, architetti, urbanisti, ingegneri, imprenditori ed eletti verranno invitati in tutta Italia per confrontare i loro punti di vista sullo sviluppo delle città in Europa ed altrove nel mondo.

Uni(di)versité 2007/2008 è dedicata a tutti quelli che vogliono sapere quali competenze verranno messe a disposizione delle città d’oggi, e quali politiche adoperare per le città di domani. Non ci sono solo i surrealisti a sperare che la città sognata, la città pensata raggiunga e trasformi la città vissuta.

Prima di essere uno spazio geografico, uno spazio costruito, uno spazio amministrativo e uno spazio in movimento, la città è innanzitutto una comunità di abitanti.

Questa giornata avrà come tema la democrazia locale, e le varie esperienze politiche avviate tra Francia e Italia. Perché una parte sempre più grande della popolazione europea esprime il suo disinteresse per la vita politica nazionale, mentre i progetti di quartieri suscitano entusiasmo o resistenza, e comunque una presa di posizione, anzi un impegno degli abitanti in questione.

Queste pratiche suscitano numerose domande : quali forme può adottare questa democrazia locale? Quali sono le aspettative dei cittadini nei confronti di queste istituzioni sempre in movimento? E cosa aspettano gli amministratori nei confronti delle popolazioni in costante evoluzione? Infine, quali somme si possono tirare dalle prime esperienze attuate?

Non vi saranno risposte definitive, ma una serie di riflessioni sul fenomeno urbano, e scambi di esperienze e proposte sul futuro. Sarà utile per i politici locali, ma anche per i cittadini, per capire come interagire con le amministrazioni, e cosa poter ottenere.

Le altre due giornate riguardano una la mobilità urbana sostenibile, problema non solo di attualità, ma vera e propria emergenza. Nella seconda invece si parlerà di abitabilità della città, riflettendo sul posto dell’uomo nella città.

È sicuramente un fatto molto importante che gli abitanti delle città possano proporre iniziative, ma non bisogna dimenticare che solo un centro politico può avere una visione d’insieme e, teoricamente come conseguenza, saper fare la scelta migliore per tutti i cittadini ugualmente.

Dove: Cappella Farnese di Palazzo d’Accursio, Bologna, alle ore 17.
Quando: ore 17
14 Febbraio: Quale democrazia e partecipazione per le città ?
21 Febbraio: La Mobilità Urbana Sostenibile
26 Febbraio: L’abitabilità della Città

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments