HomeTecnologiaRaimondo Adamo

Raimondo Adamo

Per la prima volta, la cosiddetta “generazione Y” (i digital natives, altrimenti detti) sta per portare offline la propria esperienza online. Anzi, stiamo tutti – se lo vogliamo – per avere un nuovo modo di gestire i nostri contenuti e le nostre vite digitali.

LEYIO, società che fa della “condivisione” il proprio punto di forza, annuncia il primo Personal Sharing Device (PSD), ovvero un dispositivo che permette di scambiarsi i file e informazioni sulla propria vita “virtuale” senza la necessità di usare il computer.

Dalla richiesta di amicizia su Facebook o di contatto business su LinkedIn, allo scambio delle ultime versioni di giochi o contenuti multimediali e d’intrattenimento, ma anche di un semplice biglietto da visita (digitale, senza doverlo stampare!) il PSD di LEYIO è il primo dispositivo in assoluto che ci permetterà di cambiare il modo di pensare la vita e l’identità digitale.

[oblo_image id=”1″]Il PSD Leyio, infatti – della dimensione di un piccolo telefono cellulare – si può portare comodamente in tasca e permette la trasmissione a una velocità molto elevata di informazioni tra più dispositivi attraverso l’innovativa tecnologia UWB * (anziché attraverso il wi-fi o il bluetooth). Si tratta di uno dei primi dispositivi che utilizzano la connessione UWB nel settore dell’elettronica di consumo.

Grazie anche alla sua memoria flash da 16GB, si possono inviare in tempi da record foto, file mp3, video – e a maggior ragione anche biglietti da visita, link o documenti di lavoro, da un PSD Leyio a un altro, con un gesto semplicissimo: un veloce movimento del polso.

Dal momento, poi, che i dati salvati sul PSD possono essere sia privati sia relativi all’attività lavorativa, uno scanner dell’impronta digitale assicura l’accesso solo al proprietario, il che lo rende davvero personale e con un livello di sicurezza superiore a molti altri dispositivi presenti sul mercato.

Oggi molti di noi hanno più di un’identità digitale, e il modo in cui le utilizziamo varia continuamente, a seconda che ci troviamo a casa, in ufficio o in qualunque altro luogo” afferma Bruno Maurel, CEO di Leyio. “I profili che usiamo, ad esempio, per accedere a un social network, per fare degli acquisti online o ancora per l’home-banking sono molto diversi, e più quest’elemento digitale delle nostre vite diventa complesso, più cresce il nostro bisogno di poterlo gestire anche offline”.

Il PSD di Leyio estende l’esperienza Internet alla vita reale e ci permette di portare con noi tutti i dati della nostra vita digitale e condividerli con amici o colleghi in pochi secondi, senza doversi connettere ad un PC e in totale sicurezza.

L’utilizzo di Leyio PSD è semplice e intuitivo: con un rapido gesto della mano, muovendo leggermente il polso (come quando distribuisci le carte) è possibile trasmettere file o link ad un altro Leyio PSD, ovunque ci si trovi: al bar, per strada o durante un meeting di lavoro. Non c’è bisogno di accedere alle singole informazioni usando un browser, né di usare una chiave USB, che non offrirebbe gli stessi livelli di sicurezza o di semplicità di interfaccia grafica. Una foto di 3MB può essere trasferita in appena 3 decimi (0,3) di secondo e un lungo videoclip in circa 20 secondi e ricevere, in contemporanea, foto o contenuti diversi da un altro Leyio.

E se si vuole scambiare le proprie informazioni con chi non ha un Leyio PSD? Non c’è problema: il Leyio è dotato anche di una porta USB, quindi basta connettere il dispositivo di memoria per avviare il trasferimento di dati. Anche in questo caso il PSD permette all’utente di selezionare esattamente i file che desidera inviare, preservando quelli che preferisce non condividere.

Il Leyio PSD comprende inoltre il cosiddetto “Shuttle” (lett. “navetta”), un mini-dispositivo che si può staccare dal PSD e inserire direttamente nella porta USB del computer. Lo Shuttle è un altro modo intelligente di condividere contenuti digitali con chi non ha un PSD. Anche in questo caso, la sicurezza è garantita perché non vi è modo di trasferire dati confidenziali per errore: lo Shuttle consente di selezionare quelli da trasferire e “nascondere” nel PSD tutti gli altri.

Una volta terminato il trasferimento, si può tornare al proprio PC e sincronizzare tutto in automatico: le informazioni caricate sul Leyio passeranno al computer con la semplice connessione del dispositivo tramite un cavo collegato alla porta USB.

Leyio PSD sarà disponibile in Italia da fine aprile al prezzo consigliato di 179€.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments