(Adnkronos) –
Porsche è pronta a presentare la prima 911 ibrida.  Il Marchio di Stoccarda non è la prima volta che “rivoluziona” la gamma della 911, già in passato Porsche ha compiuto scelte coraggiose in merito al suo modello più rappresentativo e in assoluto vincente.  La sportiva due posti nel corso degli anni, ha saputo adattarsi alle mode e tendenze, senza per questo rinnegare il suo DNA. Il motore boxer dapprima raffreddato ad aria è stato aggiornato con il raffreddamento a liquido.  Negli anni a venire è arrivata la sovralimentazione che ha soppiantato definitivamente i motori aspirati, estendendosi all’intera gamma.  Nell’era della transizione energetica ma anche nella corsa alle emissioni sempre più basse e contenute, anche Porsche deve adattarsi, non risparmiando nessun modello.  A Stoccarda oramai l’elettrificazione è di casa, il recente lancio della nuova Taycan Turbo GT, berlina elettrica da oltre 1.000 cavalli, dimostra chiaramente la maturità tecnologica che Porsche ha raggiunto nel progettare veloci ed efficienti EV.  Dunque, nel corso del 2024 e più precisamente già in estate, potrebbe debuttare la prima Porsche 911 ibrida.  Nessuna tecnologia ibrida plug-in, la Porsche 911 è sempre stata sinonimo di leggerezza e prestazioni elevate, sulla versione ibrida ci sarà una alimentazione mild hybrid e la classica unità elettrica che svolgerà il ruolo di alternatore e starter.  Un pacco batterie compatto sarà posizionato in prossimità dei due sedili posteriori, ciò consentirà di ottenere una riparazione dei pesi ottimale.  L’elettrificazione si estenderà anche ad altre varianti della 911, ben più potenti. Toccherà dunque anche alle veloci e specialistiche RS, convertirsi all’elettrico, per fortuna non completamente. —motoriwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Advertisement

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui