HomeCulturaPer amore di Francesco: viaggio nell'illustrazione

Per amore di Francesco: viaggio nell’illustrazione

[oblo_image id=”1″]Giovedì 23 aprile prossimo, alle ore 17,30, in occasione della giornata mondiale del libro e del diritto d’autore, verrà presentato, nella Sala Giacomantonio della Biblioteca Nazionale Universitaria Cosenza, un volume di Rita Fiordalisi dal titolo “Per amore di Francesco: dal 1519 un viaggio nell’illustrazione dei libri attraverso Francesco di Paola” (Falco Editore).

L’autrice, parte proprio dalla considerazione che fino alla data del 1519, l’immagine del santo era un privilegio di una ristretta cerchia di fedeli. Questa data risulta essere – come specifica la Fiordalisi – il legame tra la necessità di divulgare il culto francescano al mondo e l’evoluzione tecnica della stampa.

Il libro – che è anche un atto di amore verso il santo paolano – si snoda su una serie di documentazioni iconografiche ed incisorie, dal cinquecento alla fine del XIX secolo. A testimonianza di come – conclude l’autrice dell’interessante volume – la divulgazione del culto e l’amplificazione della conoscenza siano stati possibili grazie anche ai favori della stampa e dei tanti incisori che hanno correlato con le loro immagini numerose biografie e tanti studi sull’opera francescana.

Parteciperanno alla manifestazione moderata dallo scrivente, Elvira Graziani, direttore della Biblioteca Nazionale Universitaria Cosenza; Salvatore Perugini, sindaco di Cosenza; Oreste Morcavallo, assessore edilizia pubblica e scolastica Provincia di Cosenza; Salvatore Dionesalvi, assessore cultura Comune di Cosenza; Maria Lucente, assessore politiche educative Comune di Cosenza; Maria Rosa Vuono, assessore attività economiche e produttive Comune di Cosenza; Michele Falco, editore; Enrico Marchianò, presidente Club UNESCO Cosenza; Cesare Pitto, docente UNICAL; Gaetano Marchese, psicoterapeuta DSM – ASP Cosenza e l’autrice del volume.

Il libro è promosso dal club UNESCO Cosenza, dalla Provincia di Cosenza, dal Comune di Cosenza e dalla Biblioteca Nazionale Universitaria Cosenza.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments