Musica in festa al conservatorio Boito

0
155

Il 21 giugno a partire dalle ore 21.00 il Conservatorio “A. Boito” di Parma celebrerà la Giornata della Musica, l’appuntamento europeo che cade nel giorno del solstizio d’estate, con Musica in Festa, una serie di concerti e di performance che vedrà protagonisti allievi, i diplomati e i docenti del Boito nel magnifico Chiostro all’interno del Conservatorio (strada del Conservatorio 27/A, Parma).

Il ricco programma di eventi, oltre ad essere una ulteriore dimostrazione di una volontà produttiva rivolta alla città, è parte integrante dell’attività accademica del conservatorio. Ad aprire la serata di Musica in Festa sarà il duo Emiliano Vernizzi (sax) e Alessandro Sgobbio (pianoforte), seguito dall’Ensemble Jazz del Conservatorio che si cimenterà nella “conduction”: un particolare tipo d’improvvisazione guidata da una gestualità codificata, oggetto di ricerca del curriculum di studi di Luca Perciballi, chitarrista studente del Boito che dirigerà il set d’improvvisazione.

[oblo_image id=”1″]In programma anche l’esibizione in piccoli ensemble dei cantanti Francesco Camattini e Giuliana Santambrogio, alle prese con un repertorio che spazia dalle musiche del trovatore Jaufrè Rudel, sondando le radici della canzone occidentale, alle musiche di John Dowland (XVI sec.), in un excursus cronologico che arriva ai giorni nostri con brani di Duke Ellington, Charles Mingus, dello stesso Francesco Camattini e di Roberto Bonati.
Inoltre, l’Ensemble Jazz del Conservatorio diretto dal M° Roberto Bonati eseguirà “IN C” (1963) di Terry Riley – il brano più celebre del compositore americano, tra i padri del minimalismo, una vera rarità per importanza e articolazione. Si tratta di una delle opere capitali della Minimal Music, alla cui prima esecuzione partecipò, tra l’altro, anche il grande Steve Reich. L’opera si basa su 53 figure musicali (patterns) variamente combinate tra loro. Il brano, che richiede un notevole lavoro di preparazione per le complessità poliritmiche generate dal continuo sovrapporsi delle diverse linee, sarà eseguito da un organico composto dagli studenti della Scuola di Jazz con alcuni studenti e gli insegnanti delle classi di violino, viola, violoncello, clarinetto.

Tra gli eventi collaterali ricordiamo il live painting di Alberto Ferretti e Fabrizio Montecchini che realizzeranno una tela in tempo reale durante lo svolgersi di questa speciale serata.

Tutti gli appuntamenti sono gratuiti e aperti al pubblico. In caso di maltempo gli eventi si terranno nella Sala Verdi.

MUSICA IN FESTA: Info Pubblico Tel: 0521/381911 – Fax: 0521/200398