HomeSpettacoloMusicaMorgan, solo voce e pianoforte a Torino

Morgan, solo voce e pianoforte a Torino

Venerdì 22 e sabato 23 maggioil Folk Club ha l’onore di chiudere la sua prima stagione dopo la scomparsa di Franco Lucà con la presenza di un artista che proprio Franco amava e rispettava moltissimo.

[oblo_image id=”1″]ll super-eclettico e mai scontato Morgan sarà in concerto per tre specialissimi spettacoli(il sabato pomeriggio è stata aggiunta una performance pomeridiana per accontentare i molti che hanno esaurito già da settimane tutti i posti disponibili). La sala di Via Perrone – luogo ideale per questo scopo – sarà teatro di un’ esibizione dai toni minimali e intimisti, solo voce e pianoforte. In scaletta ci saranno le canzoni dell’ ultimo album di Morgan intitolato DaAadA, oltre che le canzoni del precedente album Canzoni dell’ Appartamento e l’ album best di Morgan intitolato E’ successo a Morgan. Non mancheranno gli omaggi al glorioso passato dei Bluvertigo e agli artisti della musica italiana più amati da Morgan, protagonisti del nuovissimo discoItalian Songbook: Tenco, Bindi e soprattutto De Andrè.

Tre straordinari concerti per uno degli artisti del momento. Serate di poesia in musica, con protagonista il dotto autore ed interprete della musica italiana: Morgan. Il nouveau maitre della cultura musicale italiana, reduce dal secondo anno di successi televisivi come tutor-giudice nel talent-show di Rai2, X Factor, porterà sul palco i successi della sua carriera da solista e con la cult band Bluvertigo, cover di illustri geni della musica degli ultimi 50 anni e i brani del recente album Italian Songbook Volume i.

Morgan è certamente uno dei cantautori, interpreti e musicisti di maggior talento sulla scena nazionale. Le sue doti artistiche e creative si uniscono a una straordinaria versatilità, a uno spirito di indipendenza e a una cultura (non solo) musicale decisamente fuori dal comune. Oltre a ciò, gli vanno riconosciuti il merito e il coraggio di portare all’attenzione del grande pubblico televisivo un’idea della musica fuori dalle logiche commerciali e massificate purtroppo sposate spesso dai media.

Queste sono le premesse che fanno di Morgan una proposta adeguata all’attento pubblico del FolkClub. In scaletta brani del disco DaAadA (2007), oltre che dal precedente Canzoni dell’Appartamento, per il quale nel 2003 Morgan ha riportato la Targa Tenco come Migliore Opera Prima. Non mancheranno inoltre omaggi e cover, dalle canzoni dei Bluvertigo ai cantautori liguri, vera passione di Morgan: Tenco, Lauzi, Bindi e soprattutto De André, del cui album Non al denaro, non all’amore né al cielo (ispirato all’Antologia di Spoon River di Edgar Lee Masters) ha pubblicato un remake integrale nel 2005.

I concerti di Morgan sono anche la festa che il Folk Club ha preparato per la chiusura della prima stagione senza Franco Lucà: una stagione difficile proprio per la mancanza di chi aveva diretto le attività per venti straordinari anni, e poi perché oggi appare sempre più complesso il ruolo di chi propone cultura musicale non commerciale. Indubbiamente il pubblico è costretto, in questa situazione di crisi economica, a scegliere e centellinare, le istituzioni riducono i contributi pubblici. Però, nonostante queste difficoltà, la prima stagione del Folk Club senza Franco Lucà è una stagione di cui lo stesso Franco sarebbe stato orgoglioso, perché ci sono stati grandi “colpi” come Marc Ribot, Jamie Saft, Giovanni Lindo Ferretti, Raiz, Francesco Cafiso, Amancio Prada, le 4 folli serate di fine anno con Gian Maria Testa; i ritorni degli amici come Gragnaniello, Bubola, Locasciulli, Eric Bibb, Max Manfredi, Gianni Coscia, Roberto Ciotti, Iness Mezel, Ginevra Di Marco; le proposte di giovani interessanti come Selton, Abnoba, Trigomigo, Lonely Drifter Karen, Paolo Sereno, Ralfe Band, Saba, Robotnik, Banda Elastica Pellizza, Ossiduri; e poi le pazzie o le proposte inconsuete come, per versi diversi, i televisivi Cluster, l’eterea giapponese Tamami Tono, Eugene Chadbourne. A chiudere la cult-star del momento, Morgan, che proprio con Franco aveva costruito, durante le lunghe notti al Premio Tenco, un rapporto di stima e amicizia. Insomma, una stagione varia, con 63 concerti totali e più di 4600 spettatori. Una stagione di cui andare fieri e orgogliosi e che rende onore a quanti, con caparbietà e amore, hanno raccolto una così importante eredità artistica e culturale.

VENERDÌ 22 MAGGIO ore 21,30
SABATO 23 MAGGIO ore 17,30 e ore 21,30
MORGAN CONCERTO ECCEZIONALE
in ‘solo’ voce e pianoforte
Ingresso Euro 35,00
I concerti sono tutti esauriti in prenotazione.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments