Pubblicità
HomeSpettacoloMatamoro arrivo a Villa Imperiale Pausylipon

Matamoro arrivo a Villa Imperiale Pausylipon

[oblo_image id=”1″]La quarta edizione di Teatri di Pietra – Pausylipon 2008, ideata ed organizzata da Capua Antica Festival e diretta da Aurelio Gatti, giunge alla seconda settimana di programmazione, proponendo, venerdì 18 luglio, dalle ore 20.00, un intenso percorso attraverso memorie ed emozioni, per scoprire le bellezze ed il fascino di Villa Imperiale Pausylipon e della Grotta di Seiano.

Alle ore 20.00 Ernesto Lama e Elisabetta D’Acunzo si faranno accompagnatori speciali, lungo il percorso della Grotta di Seiano, con Matamoro, canto penitenziale per due voci itineranti, scritto e diretto da Franco Autiero.

Due voci, due pellegrini d’incerta età, un uomo e una donna, sul percorso segnato della stella verso il sepolcro di san Giacomo a Compostella, commentano le amarezze del viaggio penitenziale. Lentamente, come in una metamorfosi, si trasformeranno in altri due personaggi: un guitto e la sua compagna, che aggiungeranno racconto a racconto sulla fragilità della condizione del viandante.

[oblo_image id=”2″]Alle ore 21.15, presso l’Area Odeon di Villa Imperiale Pausylipon, La Bottega del Pane presenterà Contro Catilina ‘attentato allo Stato’, spettacolo tratto da Orationes in Catilinam di Marco Tullio Cicerone e da Aristofane, Euripide, Catullo, Sallustio, Ibsen. Ne saranno interpreti, in scena, Dario Garofalo, Cristina Putignano, Marco Sabatino, Alessio Bonaffini, Cinzia Maccagnano, Luna Marongiu, per la drammaturgia e la regia di Cinzia Maccagnano.

Le Catilinarie, e le vicende ad esse collegate, sono lo specchio fedele che riflette, con lucidità abbagliante, alcune caratteristiche generali della vita politica romana, la cui progressiva perdita di identità l’ha trasformata, alla fine della Repubblica, in una lotta tra cricche che difendono interessi personali.

È la Roma degli anni Sessanta, nel Foro Cicerone arringa il popolo romano, richiamandolo all’unità e alla concordia politica, al rispetto della tradizione e all’esercizio delle virtù civili. Nelle bettole e nei vicoli della Suburra, invece, si aggira un sottobosco di attori, guitti satirici, poeti bohémien al seguito del caposcuola Catullo che, avvalendosi di exempla del passato (le commedie di Aristofane), esprimono un atteggiamento di aperto rifiuto verso l’etica del civis e la morale tradizionale.

Catilina è il rappresentante emblematico della gioventù romana del suo tempo e, al tempo stesso, il simbolo della decadenza morale della nobilitas romana. Temperamento brillante, oratoria impetuosa, ironica e crudele, fine capacità di penetrazione negli eventi politici, in un’epoca di sconvolgimenti dove la juventus è esposta a tentazioni rivoluzionarie e alle influenze di un ambiente corruttore.

Teatri di Pietra – Pausylipon 2008 nasce in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici di Napoli e Caserta, ed il patrocinio di Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Ente Teatrale Italiano, Regione Campania, Provincia di Napoli e Comune di Napoli, Assessorato al Turismo, Grandi Eventi, Pari Opportunità e Tempi della Città.

Info e prenotazioni al numero verde 800024060
email info@capuanticafestival.it internet www.teatridipietra.org
Ingresso da Grotta di Seiano (Via Coroglio) ore 20.00, inizio spettacoli ore 21.15
Il costo dei biglietti è di euro 12 (intero) e di euro 8 (ridotto)

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments