Maradona si scusa e regala la maglia a Starace

0
40

[oblo_image id=”1″] Vi ricordate il curioso litigio tra il più grande giocatore di calcio di tutti i tempi, Diego Armando Maradona, e il nostro tennista Potito Starace? Riassumendo per sommi capi, durante il torneo di Buenos Aires il fuoriclasse argentino aveva tifato in modo molto colorito per il connazionale David Nalbandian arrivando ad offendere il povero Starace impegnato a difendersi in campo dai colpi del temibile avversario. Decisamente contrariato, il tennista napoletano si era rifiutato di incontrare il Pibe de Oro negli spogliatoi al termine del match sottolineando come avesse perso la stima per quello che aveva sempre considerato il proprio idolo. Si pensava che la vicenda si fosse ormai chiusa amaramente, invece Maradona ha sorpreso tutti e stavolta in positivo. Nessuna bizza o commento sferzante ma un gesto pacificatore. Ha inviato in regalo una sua maglia autografata con l’invito a pranzare insieme per “chiarirsi” definitivamente. A fare da intermediario è stato Luis Lobo, l’attuale allenatore di Carlos Moya. Proprio lui ha ascoltato le lamentele di Starace e le ha riportate al Pibe de Oro spiegando come il nostro portacolori si sentisse tradito da un suo mito. Maradona ha capito di aver esagerato ed ha prontamente chiesto scusa a modo suo. Un tentativo riuscito di tendere la mano e rasserenare il clima tra i due protagonisti della strana querelle. Starace ora spera di conoscere finalmente di persona il numero dieci più famoso della storia del calcio e promette di andare a trovare il Pibe de Oro quando tornerà in Argentina. Magari l’incontro non avverrà durante un torneo, ma la chiosa del tennista è eloquente: “E’ proprio vero che i miti non muoiono mai!”.