HomeSenza categoriaIl successo di un'idea: scacchi su internet

Il successo di un’idea: scacchi su internet

[oblo_image id=”1″] A volte basta un’idea semplice e coraggiosa. Unire le potenzialità infinite di internet ad un gioco ricco di tradizione ma che in Italia vanta meno popolarità rispetto al resto d’Europa. Alessandro Cristofari ci racconta com’è nato ed è progredito il progetto di www.scacchisti.it in sette anni: da semplice occasione di ritrovo per gli appassionati nelle intenzioni iniziali ad odierno fenomeno di massa ancora in espansione confermato da cifre insospettabili. 23.000 contatti unici giornalieri,oltre 40.000 partite quotidiane, 300.000 account registrati. Risultati lusinghieri raggiunti con programmazione e fantasia. Attenzione nel dare ascolto ai consigli degli iscritti e voglia di rinnovarsi ampliando i propri confini. E così si è creata una consistente community disposta a ritrovarsi in raduni organizzati, a partecipare a lezioni online, a discutere amabilmente tra una mossa e l’altra.

Per quanto l’attività sia in crescita, gli scacchi in Italia non hanno lo stesso credito riscontrato in altri Paesi europei. Come le è venuto in mente di puntare su questo gioco su internet? E’ stata proprio la scarsa diffusione degli scacchi che mi ha spinto a fare qualcosa per colmare questa lacuna. Gli scacchi hanno sempre esercitato un certo fascino su di me, ma la difficoltà nel trovare avversari disposti a giocare ha fatto sì che vi rinunciassi, anche perché non ho avuto la fortuna di avere un circolo di scacchi vicino casa. Quando finalmente ho iniziato ad appassionarmi all’informatica, e dopo essermi reso conto che nemmeno internet offrisse la possibilità di potersi dilettare nel gioco degli scacchi, ho deciso di utilizzare le mie nuove conoscenze per creare un sito dove chiunque potesse avere la possibilità di trovare un avversario con cui fare una partita ogni tanto.

Pensava che la sua iniziativa ottenesse questi risultati , oppure il successo è stato sorprendente anche per lei? Non avevo assolutamente idea di come le cose si sarebbero evolute. Il sito è nato veramente con poche pretese, era più che altro una esperimento di un programmatore alle prime armi. La mia aspirazione era quella di creare un sito dove poter trovare ogni tanto un avversario con cui giocare. Internet non aveva ancora la diffusione che ha oggi, io dal punto di vista dell’informatica ero ancora un neofita e non avevo idea di come il fenomeno si sarebbe evoluto. La prima versione del sito era veramente rudimentale, con una grafica scarna e non privo di difetti o malfunzionamenti, ma ciò nonostante ha iniziato sin da subito a ricevere consensi. Questo mi ha spinto a migliorarlo sempre più, man mano che le mie competenze informatiche si ampliavano. Dalla sua nascita sino ad oggi il sito non ha mai smesso di crescere, sia per quanto riguarda il numero di utenti, sia per quanto riguarda la varietà e la qualità dei giocatori.

Il progetto di scacchisti si è ampliato con il tempo. Da semplice ritrovo per i giocatori, più o meno occasionali, si è trasformato in una comunità virtuale con forum, raduni, corsi online. Quanto è stato importante ampliare l’offerta per i vostri utenti?
Già dopo pochi mesi dalla nascita del sito, alcuni utenti hanno iniziato a manifestare il loro desiderio di incontrarsi personalmente per conoscersi e per sfidarsi su una scacchiera reale. In seguito a queste richieste abbiamo iniziato ad organizzare raduni, ed ogni volta è stato un successo. Grazie a questi incontri, molte persone hanno avuto la possibilità di giocare per la prima volta in un torneo su una scacchiera reale; ci sono molti utenti sul sito che hanno buone doti scacchistiche ma che non hanno mai avuto modo di allenarsi su una scacchiera reale. Grazie a queste occasioni hanno la possibilità di conoscere il fascino ma anche le difficoltà di giocare a tavolino.
Un’altra tra le principali richieste degli utenti è sempre stata quella di poter giocare tornei on-line sul sito. Ci siamo organizzati anche per questo, ed abbiamo iniziato a proporre periodicamente tornei on-line, la cui partecipazione è sempre numerosa.
Facciamo del nostro meglio per soddisfare gli utenti, assecondando ove possibile le loro richieste. E’ molto importante continuare ad ampliare i servizi ed incrementare le funzionalità offerte dall’interfaccia di gioco, per evitare che gli utenti sentano il bisogno di abbandonare il sito in favore di altri che possano offrire servizi migliori. Oggigiorno internet si evolve come non mai, nuovi siti nascono e si evolvono rapidamente, per cui è molto importante non rimanere fermi, e migliorare costantemente per far sì che gli utenti rimangano sempre soddisfatti dei servizi offerti.

L’approccio del vostro sito è accattivante anche graficamente. Quanto è importante affrancare gli scacchi dallo stereotipo di gioco destinato a tristi cervelloni collegandolo alla creatività e alla capacità d’astrazione? Anche l’aspetto grafico ha subìto lo stesso processo di perfezionamento che ha accompagnato il sito durante tutta la sua esistenza. Inizialmente non molto curata, l’interfaccia ha subìto diverse rivisitazioni grafiche. A mio parere, uno dei principali elementi che hanno influito sul successo del sito è stata la semplicità dell’interfaccia: tutti gli elementi fondamentali per poter accedere al gioco sono a portata di click, e sono facilmente intuibili anche per chi ha poca dimestichezza con il computer. Il sito ha sempre mantenuto un aspetto grafico sobrio e funzionale, e questo sembra aver attratto i giocatori di scacchi, il cui obiettivo primario è quello di accedere alla scacchiera e giocare. Soltanto di recente il sito ha raggiunto anche una vera maturità dal punto di vista grafico, oltre che funzionale; adesso, grazie alla nuova grafica, l’accesso al sito è molto più gratificante, e sicuramente questo è un incentivo in più per frequentare il sito.
Un discorso a parte merita la scacchiera di gioco: è qui che l’utente passerà la maggior parte del suo tempo e su cui indirizzerà la sua attenzione, per cui essa deve essere il più possibile chiara e semplice, in modo che l’utente possa concentrarsi sul gioco senza distrazioni.

Quali sono i prossimi passi di Scacchisti.it? Tra i nostri principali obiettivi, oltre a quello di migliorare sempre più i servizi offerti, vi è sicuramente quello di favorire la diffusione del gioco degli scacchi in Italia. Grazie anche ad internet, per merito del quale molte persone hanno la possibilità di dedicarsi al gioco nonostante la non ampia diffusione, gli scacchi stanno pian piano conquistando più appassionati.
Con questo obiettivo e nell’ottica della programmazione di un futuro importante, quest’anno abbiamo concluso un accordo di partnership con uno dei maggiori centri europei polivalenti dedicati agli scacchi, Le due Torri di Bologna http://www.chess.it/ (negozio, software house, editore, accademia), che ci permetterà di entrare ancora più in profondità nel mondo degli scacchi, questa volta quelli “fisici”, e creare un connubio interessante tra il gioco virtuale e il gioco reale con le connessioni che questo partner è in grado di offrirci. Questo passaggio tra virtuale e reale vedrà per esempio l’iscrizione del nostro club al prossimo Campionato Italiano a squadre della Federazione Scacchistica Italiana.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments