HomeCulturaIl Corrierino dei Piccoli: la storia in mostra a Milano

Il Corrierino dei Piccoli: la storia in mostra a Milano

[oblo_image id=”1″]Apre il 22 gennaio, sino al 17 maggio, a Milano alla Rotonda di Via Besana la mostra Corriere dei Piccoli. Storie, fumetto e illustrazione per ragazzi. Promossa e organizzata dalla Fondazione Corriere della Sera, che ha messo a disposizione il suo imponente archivio storico – come già avvenuto per la precedente esposizione dedicata alla Domenica del Corriere – la mostra è prodotta da Palazzo Reale con la partecipazione di Skira ed è realizzata grazie al fondamentale contributo di Ferrero, alla collaborazione di Intesa Sanpaolo e con il patrocinio di Style Piccoli ed il Comitato per i 100 anni del fumetto italiano. L’iniziativa vuole celebrare il centenario della nascita del fortunato giornale per ragazzi – il primo numero esce il 27 dicembre 1908 – con un viaggio di grande emozione e divertimento attraverso i disegni e i materiali grafici originalii e una selezione del pubblicato, ad opera dei grandi artisti che misero il loro eccezionale talento al servizio del periodico.

La mostra, come la precedente, è curata da Giovanna Ginex, storica dell’arte che ha dedicato anni di studio alla illustrazione italiana del Novecento. In mostra più di trecento opere di straordinaria qualità grafica – selezionate grazie al riordino e alla archiviazione di oltre 39.000 fogli solo per il Corriere dei Piccoli e di 5.200 per il Corriere dei Ragazzi, pubblicato dal 1972 al 1976 – arricchite da materiali alla cui ricerca hanno collaborato gli illustratori ancora in vita o i loro eredi. Tavole, disegni, bozzetti, vignette, eseguite con tecniche e su supporti diversi – tempere, chine, matita, penna a sfera, pennarello, su carta da disegno, cartoncini, cartoni – in formati variabili, compresi tra il taccuino e le tavole di grandi dimensioni.

[oblo_image id=”2″]Il Corriere dei Piccoli fa il suo debutto in edicola appunto nel 1908 con alle spalle uno sforzo progettuale e imprenditoriale di grande portata, che nei due anni precedenti mobilita collaboratori, tecnici e maestranze della editrice del Corriere della Sera. Il progetto, presentato a Luigi Albertini, direttore del Corriere della Sera, da Paola Lombroso Carrara, prevede una grande documentazione su quanto viene pubblicato in quegli anni in Europa e negli Stati Uniti nei periodici per ragazzi. Albertini e Silvio Spaventa Filippi, primo direttore del Corriere dei Piccoli, selezionano infatti molte vignette con i personaggi delle strisce comiche statunitensi, aprendo così la strada al fumetto. Allo stesso tempo, accolgono nel nuovo giornale diversi testi letterari italiani e stranieri di grande qualità.

Il percorso della mostra parte da qui, presentando alcuni dei periodici stranieri ed italiani attivi sul mercato editoriale prima della nascita del Corriere dei Piccoli: subito evidente appare la grande originalità giornalistica e creativa del nuovo periodico, che infatti sbaraglierà la concorrenza, in primis quel Giornalino della Domenica pubblicato a Firenze, cui la “corazzata di Via Solferino” dichiara guerra aperta, adottando un prezzo di vendita più che dimezzato rispetto al rivale e schierando in campo la propria forza distributiva, che si avvale già dei fortunati La Domenica del Corriere, La Lettura e Romanzo per Mensile.

[oblo_image id=”3″]Il giornale si presenta subito come unico nel suo genere con figure, storie e notizie, alternate a testi di grandi firme della letteratura (ad esempio, tra gli italiani, Ada Negri, Dino Buzzati, Gianni Rodari, Mino Milani), riduzioni dai classici, ma anche giochi, apparati didattici e rubriche di posta cui i piccoli lettori scrivono numerosi. Ma è la straordinaria qualità delle illustrazioni che sin dalle origini rappresenta il vero primato di eccellenza e originalità della testata. Albertini cerca soprattutto di assicurarsi la collaborazione fissa ed esclusiva di artisti giovani ma di grande talento, offrendo loro lo spazio per inventare personaggi e storie. Ricordiamo Antonio Rubino, creatore dei famosi Pierino e Quadratino, Attilio Mussino, con il suo Bilbolbul, Umberto Brunelleschi o il giovane attore e disegnatore Sergio Tofano, presente sul giornale sin dal 1909, ideatore nel 1917 del celeberrimo personaggio di Bonaventura, Bruno Angoletta con il suo Marmittone, creato nel 1928. Altro artista molto prolifico e legatissimo al Corriere dei Piccoli è Carlo Bisi, la cui notorietà è indissolubilmente legata alla fortuna di uno dei suoi personaggi: Sor Pampurio, apparso nel 1929. A questi si aggiunge Grazia Nidasio, creatrice di personaggi come Violante, Valentina Melaverde, Dottor Oss, fino alla Stefi che ancora oggi occhieggia dalle pagine del Corriere della Sera: artista dalla fervida creatività e fantasia, Nidasio ha lavorato per oltre trent’anni per il Corriere dei Piccoli. A lei e a Bisi, così come ai principali altri illustratori del giornale, viene dedicata in mostra una sezione monografica, con disegni originali ed esempi di numeri pubblicati, da cui emergono, oltre alla straordinaria qualità artistica di ogni singola opera, anche l’articolato percorso tecnologico che, dal disegno originale, porta alla pubblicazione stampata.

[oblo_image id=”4″]Oltre ai disegni originali degli autori prima ricordati, in mostra sono esposti fogli e tavole di pubblicato, tra gli altri, Giovanni Manca, Gino Baldo, Domenico Natoli, Ugo Matania, Nadir Quinto, Giovanni Mosca, Leone Cimpellin, Dino Battaglia, Sergio Toppi, Bruno Bozzetto, Iris De Paoli, Aldo Di Gennaro, Gino Gavioli, Hugo Pratt, Mario Uggeri, Benito.

Ma la mostra non si ferma ai soli fumetti statici: si trasforma abilmente in un percorso tutto da giocare grazie ai “Laboratori Viaggianti”. L’area centrale dalla Rotonda è infatti divisa in 4 spicchi, ognuno dei quali ospita un’attività differente dedicata ai bambini, che si integra con il percorso della mostra.

Queste aree durante la settimana verranno messe a disposizione delle scolaresche (di scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado), mentre nel weekend ospiteranno le attività per le famiglie. In entrambi i casi, i bambini avranno così l’opportunità sia di visitare la mostra (ricevendo una spiegazione adatta alla loro età) sia di partecipare ad attività pratiche durante la visita stessa, che rendano loro familiare il mondo del fumetto e delle storie illustrate.

Le soste attive, definite Laboratori Viaggianti, sono così scandite:

LABORATORIO VIAGGIANTE N 1 : IL CORRIERONE
(Destinato alla scuola dell’infanzia e primaria)

  • Realizzazione di una grande riproduzione del Corriere dei Piccoli, definito Il Corrierone.
  • Predisposizione di sedute mobili (cuscini) frontali alla riproduzione.
  • Predisposizione di materiale di riferimento (travestimenti e oggetti) da maneggiare con i bambini legati al personaggio illustrato nelle pagine del Corrierone di riferimento.

Una volta fatti accomodare i bambini l’esperto procede con la presentazione dei personaggi e delle vignette illustrate nel Corrierone.

Il racconto dell’esperto verrà supportato dall’utilizzo di oggetti di riferimento e travestimenti che gli stessi bambini potranno maneggiare e indossare identificandosi nei personaggi raffigurati.

Questa prima sala è utile alla guida per introdurre il magico mondo del Corriere dei Piccoli, mostrando inoltre, con semplicità, l’evoluzione delle pagine e dei personaggi durante gli anni.

LABORATORIO VIAGGIANTE N 2 : INVENTA LA STORIA
(Destinato alla scuola dell’infanzia e primaria)

  • Realizzazione a parete di tre scenografie raffiguranti tre differenti ambienti.

il mondo degli Egizi
la città di Milano
un paesaggio lunare / spaziale

  • Predisposizione di sedute mobili (cuscini) frontali ad ogni riproduzione.

Queste tre scenografie sono realizzate con materiale calamitato: su di esse i bambini collocano elementi e personaggi. Per la realizzazione della storia i bambini hanno a disposizione sagome dei personaggi del Corriere dei Piccoli più altre sagome di soggetti ed elementi legati alle tematiche specifiche delle scenografie.

Le ambientazioni sono scelte in modo da stimolare la fantasia e l’immaginazione, ancorandola però a spunti di realtà quotidiana: il mondo degli Egizi è da sempre il più affascinante e misterioso anche per bambini in età prescolare; il futuro e lo spazio offrono molteplici spunti per ideare una storia, mentre il l terzo ambiente, quello su Milano, è un omaggio alla città che ospita la mostra, nonché un luogo familiare a tutti i bambini. In questo ultimo pannello verranno rappresentati i maggiori monumenti ed edifici, compresa la Rotonda della Besana.

Per rendere più coinvolgente l’avventura e il racconto sono stati introdotti due jolly che fanno da collegamento fra le diverse scenografie: una scolaresca in gita e un edificio scolastico, disegnati in tema con gli sfondi.

L’esperto introduce la storia di un gruppo di scolari in gita: tutto ha inizio una volta usciti dall’edificio scolastico. Da qui ha inizio il racconto dei bambini, invitati a “mescolare” le carte in gioco e ad associare liberamente elementi immaginari con dati della quotidianità.

LABORATORIO VIAGGIANTE N 3 : DISEGNA IL FUMETTO
(Destinato alla scuola dell’infanzia e primaria)

  • Realizzazione di uno o più piani retroilluminati. Sul piano luminoso verranno disegnati i profili, con un buon tratto marcato netto, di vari personaggi del Corriere dei Piccoli in atteggiamenti differenti.

Durante il percorso in mostra i bambini hanno conosciuto i personaggi del Corriere dei Piccoli, capito cosa è un fumetto, come nasce e come viene disegnato. A questo punto tocca a loro inventare una striscia: come veri “fumettari” con carta e pennarello si metteranno al lavoro.

Per facilitare la produzione del fumetto, e in considerazione del tempo limitato a disposizione, è stato progettato un piano trasparente retroilluminato con varie figure, profilate e senza colori di riempimento. I bambini dovranno appoggiare il foglio al vetro e seguire la traccia con il pennarello. Grazie alla retroilluminazione il profilo del soggetto scelto va ad imprimersi in trasparenza sul foglio. Muovendosi quindi lungo i tavoli luminosi potranno di volta in volta passare ad elementi differenti e riportarli sul foglio già scandito in vignette.

I più grandi si potranno spingere a usare baloon con brevi scritte e onomatopee. Per i più piccoli ci si soffermerà sulla riproduzione dei personaggi.

Si è scelto di usare solo il tratto nero perché, nella realizzazione di una striscia, il vero disegnatore usa solo il colore nero. La coloritura avviene solo in seguito.

LABORATORIO VIAGGIANTE N 4 : ATTENZIONE! FUMETTISTI AL LAVORO
(Destinato alla scuola secondaria di primo grado)

  • Distribuzione di materiale da disegno e assistenza di un disegnatore professionista

Durante la settimana, il quarto laboratorio è dedicato alla comic battle, la sfida dei fumetti: dopo aver preso confidenza con la struttura di un personaggio e sull’ambientazione di una storia, i ragazzi possono diventare autori in proprio, confrontandosi a squadre sulla composizione di una striscia. In questo, sono assistiti da un disegnatore professionista, che li aiuta nell’illustrazione e valorizza anche la loro abilità e fantasia nell’elaborazione di storie.

Durante i weekend, invece, lo spazio del quarto laboratorio è offerto da KINDER SORPRESA, che lo dedica al mondo delle sue sorpresine, ormai care a tutti bambini: un disegnatore professionista aiuterà i bambini nella progettazione dei personaggi e nell’ambientazione degli stessi nel mondo del fumetto. I bambini saranno dunque introdotti al mondo dei personaggi Kinder e potranno poi crearne in modo autonomo, esponendo i loro lavori negli spazi a loro dedicati.

Scheda informazioni

Sede
Rotonda di via besana, via e. Besana 12 20122 Milano

D
ate
Dal 22 gennaio al 17 maggio 2009

O
rari
• tutti i giorni 9.30-19.30
• lunedì 14.30-19.30
• giovedì 9.30-22.30

La biglietteria chiude un’ora prima

Informazioni
www.fondazionecorriere.it
• callcenter vivaticket: 899.666.805 (servizio a pagamento; dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 20.00, sabato dalle 8.00 alle 13.00;

Prenotazioni scuole (biglietti, visite guidate e laboratori)
(ai gruppi scolastici non si applica il diritto di prevendita)
• ufficio gruppi charta: 199.112.112
(dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 20.00, Sabato dalle 8.00 alle 13.00; pagamento: carta di credito o bonifico bancario)
• arte per gioco: 02.67101162 – 02.66988418, Fax 02.66719585, artepergioco@libero.it

Prenotazioni gruppi (biglietti, visite guidate)
(diritto di prevendita € 0,50 a persona)
• ufficio gruppi charta: 199.112.112
(dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 20.00, Sabato dalle 8.00 alle 13.00; pagamento: carta di credito o bonifico bancario)
• aster: 02.20404175, fax 02.20421469,
Info@spazioaster.it

Prevendita biglietti
(diritto di prevendita € 1,00 a persona)
www.vivaticket.it
• callcenter vivaticket: 899.666.805 (servizio a pagamento; dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 20.00, sabato dalle 8.00 alle 13.00; Pagamento: solo

Biglietti
• biglietto intero: € 8,00
• biglietto ridotto: € 6,50
• biglietto gruppi: € 6,50
• biglietto scuole (materne, elementari e medie): € 4,50
• biglietto speciale adulto + bambino (sotto i 14 anni): € 10,00
Bambini aggiuntivi: € 4,50
• bambino da 0 a 3 anni: omaggio

Laboratori viaggianti
Durante i weekend, acquistando il biglietto di ingresso alla mostra, i bambini dai 4 agli 11 anni possono partecipare gratuitamente alle attività didattiche a loro dedicate. Per garantire un più agevole afflusso, è necessaria la prenotazione:

• arte per gioco: 02.67101162 – 02.66988418, Fax 02.66719585, artepergioco@libero.it

Visite guidate adulti
Durante i weekend, vengono organizzate visite guidate per i visitatori non in gruppo. Prezzo della visita: € 5,00 a persona (oltre al Biglietto di ingresso).

Prenotazione obbligatoria:
• aster: 02.20404175, fax 02.20421469,
Info@spazioaster.it

Laboratori Viaggianti: dati tecnici e info
Le attività con le famiglie sono previste per tutti i weekend di durata della mostra. Acquistando il biglietto di ingresso, i bambini dai 4 agli 11 anni possono partecipare gratuitamente alle attività didattiche a loro dedicate nei seguenti orari:

  • sabato pomeriggio dalle ore 1500
  • domenica mattina dalle 1030
  • domenica pomeriggio dalle 1500
  • il lunedì di Pasqua secondo gli orari della domenica

Per garantire un più agevole afflusso, è necessaria la prenotazione entro il venerdì pomeriggio precedente:

Arte per Gioco: 02.67101162 – 02.66988418, fax 02.66719585

Si segnala inoltre che, in prossimità dell’orario delle visite per i bambini, è prevista la presenza di guide della società Aster (che si occuperanno delle visite agli adulti e ai gruppi di adulti). I genitori potranno così seguire, se ne faranno richiesta, una visita guidata mentre i bambini sono alle prese con i personaggi del Corriere dei Piccoli.

La vista per gli adulti ha il costo di euro 5 a persona (oltre al prezzo del biglietto).

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments