Pubblicità
HomeCulturaArteI capolavori della Biennale in mostra a Palermo

I capolavori della Biennale in mostra a Palermo

Si è aperta lunedì 3 dicembre, presso la Galleria d’arte moderna di Palermo sita all’interno dell’ex convento di Sant’Anna, la mostra “Venezia e il secolo della Biennale“. L’evento, curato da Achille Bonito Oliva ed Enzo Di Martino, si propone, attraverso un percorso visivo che abbraccia pittura, scultura e fotografia, di raccontare la storia e i protagonisti della celebre Kermesse veneziana, da oltre un secolo una delle istituzioni culturali più prestigiose al mondo.

Fondata nel 1895, la Biennale è da sempre il palcoscenico per eccellenza di tutte le nuove istanze artistiche: di edizione in edizione ha fatto da vetrina ai vari movimenti d’avanguardia, agli artisti e alle loro bizzarrie, favorendo così lo scorrere continuo del grande dibattito (mai conclusosi, per fortuna) sull’arte contemporanea e sui suoi propositi, le sue provocazioni, i suoi significati, e riuscendo a fornire, attraverso la testimonianza dell’arte, una chiara visione del cambiamento culturale e sociale del mondo moderno.

E’ proprio questo l’aspetto più interessante della mostra, che accanto ad oltre 70 opere di alcuni grandi maestri italiani e internazionali dell’arte del ‘900, propone una selezione di fotografie storiche provenienti dall’Archivio di Graziano Arici e dal fondo De Maria; si tratta di immagini uniche che documentano il rapporto tra Venezia, la Biennale e gli artisti partecipanti, le reazioni del pubblico e della critica, le polemiche e le controversie che ne hanno segnato le varie edizioni.

Come avvenne nel 1910, ad esempio, quando un gruppo di “arditi” futuristi lanciarono volantini anti-passatisti dalla Torre dell’Orologio in Piazza San Marco, lasciando sbigottiti visitatori, operatori del settore e “semplici” turisti.

Il futurismo è, per l’appunto, uno dei protagonisti della mostra, presente con le opere di De Pero (Donne al telaio) e Boccioni (Nonna), accanto a quelle di Gino Rossi (San Francesco del deserto), Felice Casorati (Astrolabio, nella foto), Cagnaccio di San Pietro (L’Alzana), e ancora Pizzinato, Tancredi, Plessi e De Pisis. Il percorso passa così in rassegna tutti i grandi momenti dell’arte del XX secolo, dalle avanguardie all’esplosione della Pop Art fino alle esperienze più recenti.

Oltre alle tele sono esposti anche 30 magnifici vetri di Murano disegnati da celebri artisti e designers: tra questi troviamo i nomi di Tapio Virkkala, Carlo Scarpa e Paolo Venini.

L’occasione è sicuramente delle migliori per chi non ha ancora visitato la nuova Galleria d’Arte Moderna del capoluogo siciliano, da poco più di un anno passata nei locali del neo-restaurato ex convento di Sant’Anna, gioiello barocco nel cuore del centro storico. La collezione permanente – orientata prevalentemente sull’800 e 900 Siciliano – comprende capolavori di Giuseppe Sciuti, Francesco Lo Jacono, Gino Severini, Mario Sironi, Renato Guttuso e Carlo Carrà.

Fino al 10 febbraio 2008
Venezia e il secolo della Biennale.
Galleria d’Arte Moderna – Ex convento di Sant’Anna
Piazza Sant’Anna 21 (90133) – Palermo
+39 0918431605 (info), +39 0918431607 (biglietteria)

www.galleriadartemodernapalermo.it

orario:
Da martedì a domenica 9.30/18.30 (chiuso il lunedì)
biglietti: Intero € 5,00 – Ridotto € 4,00

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments