HomeTecnologiaDavvero una bella foto, ma dove l’avrò scattata?

Davvero una bella foto, ma dove l’avrò scattata?

Quante volte, aprendo degli scatoloni di vecchie foto conservate in maniera confusa, siete stati assaliti da atroci dubbi, come il giorno e il luogo dello scatto? Ebbene oggi, se proprio non riuscite a ricordarvi dove si trovi quel fantastico paesaggio che avete immortalato, il computer potrà venire in vostro aiuto. La Carnegie Mellon University di Pittsburgh, infatti, ha messo a punto un sistema capace di analizzare la foto e scoprire quale luogo raffiguri.

Il sistema utilizza l’algoritmo IM2GPS, creato dal ricercatore in scienze informatiche James Hays e da Alexei A. Efros, assistente professore di informatica e robotica, ricavato dall’analisi di milioni di foto pubblicate su Flickr, il sito che permette di mostrare le proprie fotografie in rete. Questa funzione matematica analizza la composizione dell’immagine, prende nota di particolari tecnici come la distribuzione dei colori e memorizza il numero e l’orientamento delle linee nella foto per poi cercare altre immagini simili su Flickr, dotate però di tag Gps, sempre più diffusi grazie all’uso di camere digitali, che ne permetta una localizzazione precisa. Dopo aver confrontate le due immagini, stabilisce se sono compatibili e quindi se sono presumibilmente state scattate nella stessa zona.

[oblo_image id=”1″]Per quanto riguarda la precisione del servizio, per ora è possibile localizzare il posto in cui una foto era stata scattata in un raggio di 200 chilometri dal luogo indicato, con una percentuale di esattezza del 16 per cento per oltre 200 foto analizzate. Magari non è una percentuale molto alta, ma se voleste indovinare a caso avreste circa lo 0,5 per cento delle possibilità. C’è ancora un po’ di strada da fare, quindi, ma i ricercatori sono convinti di essere nella direzione giusta. “Stabilire informazioni geografiche da un’immagine è un compito certamente difficile, ma assolutamente risolvibile da un computer” ha affermato convinto Hays. Le potenziali applicazioni sono varie, come far semplicemente ordine nelle foto di famiglia, fino ad applicazioni medico-legali, oppure scientifiche, accoppiando immagini a dati sul clima, vegetazione, utilizzo della terra, densità di popolazione.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments