Cioccolato e sport, chi dice che non si può?

0
103

E’ una delle più dolci delizie per il nostro palato, ma molto spesso viene bandito nelle diete per il suo alto contenuto calorico. Stiamo parlando del cioccolato, un alimento che nasconde tante qualità, in particolare per gli sportivi.

[oblo_image id=”5″]Oltre alle circa 500 calorie contenute in 100 grammi, il cioccolato contiene anche molte sostanze nutrienti, come zuccheri, lipidi, proteine e sali minerali. Al contrario di quanto si possa credere, il cioccolato non innalza il livello di colesterolo nel sangue, perché il 33% dei grassi contenuti è rappresentato dall’acido stearico, un acido grasso che, una volta metabolizzato dall’organismo, previene la formazione di coaguli sanguigni e riduce il tasso di colesterolo LDL (responsabile dell’arteriosclerosi) nel sangue a favore del colesterolo HDL (che ha funzioni protettive).

Se assunto alcune ore prima della prestazione sportiva, inoltre, rappresenta un ottimo integratore energetico, che non provoca problemi di digestione e mantiene alto il livello di glucosio nel sangue.

[oblo_image id=”3″]Ma la caratteristica più importante del cioccolato è data dal contenuto di metilxantine e teobromina, due sostanze simili alla caffeina, che aiutano la concentrazione e annullano il senso della fatica, stimolando il respiro e l’attività cardiaca. Una tavoletta da 100 grammi contiene una quantità di queste sostanze pari ad una tazzina di caffé espresso, mentre, in una tazza di cioccolata calda, se ne trovano tante quante in una tazza di tè forte. Stupefacente è il cocktail di minerali contenuti nel cioccolato quali: ferro, magnesio, fosforo, potassio, calcio e sodio. Tutto questo lo rende un alimento ideale per sportivi, ma anche per persone fortemente sottoposte a stress e per studiosi.