Pubblicità
HomeCulturaCera una volta: Assisi al lume di candela

Cera una volta: Assisi al lume di candela

[oblo_image id=”1″]Questa è stata la seconda edizione della manifestazione che l’anno scorso, in soli quattro giorni, ha attirato ben 25 mila visitatori, incuriositi dalla vasta gamma di iniziative offerte dall’organizzatore, l’agenzia Sedicieventi e promosse dal Comune di Assisi.

Come l’anno scorso, gli eventi sono stati divisi in diverse aree tematiche. E così l’area didattico culturale comprendeva diverse mostre di candele e di complementi d’arredo, nonché i percorsi dedicati alla storia della cera e delle tradizioni popolari legate all’uso di essa.

All’interno dell’area intrattenimento si poteva, esprimendo su un foglio di cera il proprio sogno nel cassetto, partecipare alla costruzione della Candela dei Desideri. Chi festeggiava il proprio compleanno dal 5 al 8 dicembre, lo poteva fare con la gustosissima torta offerta da Cera una volta. Chiaramente non poteva mancare Stoppino, la mascotte ufficiale, che intratteneva i bambini con i racconti sulla storia dell’illuminazione.

[oblo_image id=”2″]Tra gli eventi novità di quest’anno c’era il convegno La fiaccola olimpica che raccontava le origini, l’evoluzione ed il significato di questa antica tradizione. Un altro evento d’eccezione è stato il concerto dell’Ente Calendimaggio di Assisi. Per non parlare dell’eclettico presepe realizzato dall’artista Kurt Laurenz Metzler allestito in piazza di San Francesco, oppure dello spettacolo di chiusura del gruppo “Lumen Fuoco”, una performance consistente in meditazione dinamica, che impiega l’uso del fuoco, nella sua forma più spettacolare. Tutto ciò all’interno dell’area degli eventi speciali.

Bisogna ricordare anche l’area Expo, un mercatino pre-natalizio, dove acquistare candele e complementi d’arredo di ogni tipo e per ogni occasione.

Tutto ciò ambientato nella suggestiva cornice della cittadina medievale, la quale storia è da sempre intrecciata al lume della candela, nel lungo connubio tra il sacro e il profano, tra le feste religiose e la quotidianità.

[oblo_image id=”3″]Una presenza importante è quella dei volontari di Amnesty International i quali, offrendo una simbolica candela, raccoglievano i fondi per finanziare le attività in difesa dei diritti umani. Questa presenza è stata un’anteprima delle Giornate Amnesty 2008, che si svolgeranno in tutta Italia nei giorni 13 e 14 dicembre. Saranno giornate piene di significato, dato che il 10 dicembre ricorre il 60° anniversario dell’adozione della Dichiarazione universale dei diritti umani.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments