Pubblicità
HomeTecnologiaBerners-Lee: Verso una rete veramente globale!

Berners-Lee: Verso una rete veramente globale!

Un progetto ambizioso si è aperto allo scenario mondiale del World Wide Web, un progetto che potrebbe cambiare molte cose. Con la collaborazione di Tim Berners-Lee, ricercatore al Cern e al MIT, e grazie ad un primo stanziamento di cinque milioni di dollari da parte della John S. and James L. Knight Foundation”, è stata fondata l’associazione WWWF, cioè la “World Wide Web Foundation”. Se il nome è ambizioso, il suo obbiettivo lo è ancora di più, su ammissione dello stesso Berners-Lee, cioè quella di poter portare la comunicazione via internet in tutto il mondo, cioè anche in posti che per motivi socio-economici e/o politici, non ne possono usufruire.

L’idea è nata dallo stesso Berners-Lee durante una collaborazione assieme all’università di Southampton, volta ad analizzare i meccanismi economici e sociali che scattano in un ambiente artificiale e relativamente recente come il web. Come sottolinea l’ideatore del progetto, la rete è stata creata dal mondo sviluppato,perchè soloil mondo sviluppato ne usufruisse, lasciando i paesipiù arretratidietro un muro virtuale che impedisce scambi culturali che avvengono solo con l’uso di mezzi di comunicazione avanzati. In un ossimoro non troppo strampalato, afferma anche che sarà proprio l’apporto di tecnologia (cioè l’avvento della rete) ad assicurare loro l’apporto di tecnologia, perché sarebbe proprio il web a permettere l’assimilazione, non solo di culture e usi diversi dai loro, ma anche riguardo a campi come tecnologia, medicina ed economia.

Conclude asserendo che “Raggiungere l’80% della popolazione mondiale afflitta da digital divide (cioè il divario digitale tra paesi sviluppati e non) potrà essere un mercato con un potenziale significativo”

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments