(Adnkronos) –
Atlante entra in Autostrade per l’Italia, installando otto stazioni di ricarica ultrafast.  Con l’assegnazione del bando di gara, diverse le aree che saranno coperte dalla rete di ricarica di Atlante, terzo operatore che entra a far parte della fornitura di energia per auto elettriche, lungo la rete di Autostrade per l’Italia.  Le stazioni di ricarica di Atlante avranno un design esclusivo firmato dalla Bertone Design. Presenti pannelli solari e sistemi di accumulo di energia. Tutti i novanta punti di ricarica avranno una potenza di 400 kW, rifornimento energetico che consentirà, alle auto di nuova generazione, un pieno in pochi minuti.  La presenza di pannelli fotovoltaici nei punti di ricarica di Atlante accerterà la proveniente dell’energia, in questo caso sarà 100% rinnovabile.  Previsto anche un sistema per il riconoscimento della sosta abusiva di veicoli endotermici, totem informativi multimediali, sorveglianza con telecamere 24/24, connessione wi-fi e segnaletica intelligente.  Le colonnine elettriche saranno dotate di terminali POS per il pagamento con carte di credito e bancomat.  
Gabriele Tuccillo, CEO di Atlante Italia: “L’incremento delle stazioni di ricarica sulle autostrade italiane rappresenta una risposta concreta ai timori d’incompatibilità dell’elettrico con gli spostamenti a lungo raggio. Rendendo la ricarica semplice e ultra-rapida anche in autostrada, si semplifica la transizione verso la mobilità elettrica, contribuendo così a un futuro più sostenibile. Queste nuove stazioni ultra-rapide aumentano la presenza di Atlante nelle infrastrutture strategiche italiane, dai principali aeroporti, sino alle tangenziali e maggiori autostrade, permettendo così ai clienti di Atlante di poter ricaricare su tutto il territorio nazionale senza più preoccupazioni”. —motoriwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Advertisement

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui