Pubblicità
HomeSpettacoloA Pesaro in scena Figaro Figaro, il teatro dei ragazzi

A Pesaro in scena Figaro Figaro, il teatro dei ragazzi

Martedì 18 dicembre al Teatro Sperimentale di Pesaro va in scena lo spettacolo per ragazzi Figaro, Figaro, appuntamento che si inserisce nel Progetto Teatro Ragazzi realizzato dal Comune di Pesaro e dall’Amat in collaborazione con Agiscuola e Teatro del Canguro.

Figaro, Figaro – spettacolo con il sottotitolo di Il barbiere di Siviglia da Rossini a Beaumarchais prodotto da Teatro Stabile delle Marche in collaborazione con Compagnia Teatro Linguaggi e Ministero per i Beni e le Attività Culturali – è un appuntamento realizzato grazie all’Agiscuola e proposto alle scuole elementari e medie in orario scolastico per incentivare la diffusione del teatro verso i ragazzi delle scuole di ogni ordine e grado.

Questa versione moderna de Il Barbiere di Siviglia è una commedia dentro una commedia, un teatrino delle marionette dentro un teatro di attori. Tre sono gli interpreti – Sandro Fabiani, Massimo Pagnoni e Geoffrey Di Bartolomeo – di questo scatenato spettacolo diretto da Fabrizio Bartolucci pieno di intrighi, incidenti comici, musiche affascinanti e costumi giganteschi che scendono e salgono d’incanto, in una girandola di trovate. La caratteristica dello spettacolo sta nella composizione i cui elementi vanno dal genere musicale alla satira, dalla commedia burlesca al teatro delle marionette.

Sei singolari marionette senza testa e senza anima, abiti che aleggiano sulla scena nei quali gli attori entreranno per dar vita a Figaro, Rosina, Don Bartolo e altri ancora, in un susseguirsi di travestimenti, intrighi, comici incidenti, cambi d’umore e personaggi: un divertito gioco delle parti senza limiti in un crescendo tipicamente rossiniano. E la musica, qui, al pari del testo, viene usata come scrittura scenica e d’attore, da interpretare e da tradire per vivere le partiture come situazioni, avvenimenti, con partecipazione e ironico distacco fino alla subdola finzione del play-back.

Il nome di Figaro evoca, anche in chi non sa nulla di Rossini o Beaumarchais, la figura del barbiere e soprattutto un canto: quel ‘Figaro qua, Figaro là’ che risuona nella nostra memoria. Proprio grazie alla musica del grande Rossini, Il Barbiere di Siviglia, il personaggio creato da Beaumarchais per le sue commedie satiriche, è divenuto immortale. Figaro il barbiere è il prototipo del factotum, del tutto fare e dell’uomo comune, che grazie alla volontà e alle risorse fantasiose del suo ingegno riesce a farla in barba e ad aver la meglio anche sui potenti.

La storia narra del conte di Almaviva, innamorato della bella Rosina, che abita nella casa del suo anziano tutore, don Bartolo, a sua volta segretamente intenzionato a sposarla. Il conte chiede a Figaro, barbiere ma anche factotum della città, di aiutarlo a conquistare il cuore della ragazza. Altri personaggi irrompono nella vicenda – tra cui un notaio, un maestro di musica – e i tanti travestimenti che Figaro inventerà faranno sì che il conte di Almaviva possa realizzare il suo sogno d’amore.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments