(Adnkronos) – A maggio nuovo balzo delle vendite globali di Volvo Cars salite a quota 68.034 autovetture con un aumento del 13% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. L'incremento delle vendite – spiega la casa – è riconducibile principalmente agli ottimi risultati di vendita registrati in Europa e all'EX30, il Suv compatto e completamente elettrico che sta raccogliendo un ottimo risultato anche sul mercato italiano. Peraltro le vendite di modelli elettrificati, completamente elettrici e ibridi plug-in, sono salite del 37% rispetto allo stesso periodo del 2023 e hanno rappresentato il 48% di tutte le auto vendute a maggio, mentre la quota di modelli completamente elettrici è costituito circa il 25% delle vendite complessive nel corso del mese. Nei primi cinque mesi le vendite complessive di Volvo Cars si sono attestate a 316.559 unità a livello globale, in aumento del 15% rispetto allo stesso periodo del 2023. Lo scorso mese l'Europa ha fatto registrare 33.252 auto vendute (+27% annuo) con una crescita del 34% dei modelli elettrificati saliti al 66% sul totale delle auto vendute nel mercato continentale. In calo (-5%) le vendite negli Stati Uniti mentre sul mercato cinese le vendite di Volvo Cars hanno raggiunto le 13.934 unità, segnando un calo dell'1% rispetto a maggio 2023. A maggio, la Volvo XC60 è risultata il modello più venduto con 20.507 unità seguita dalla XC40, con 13.640 unità e dalla EX30 con 11.035 vetture."I dati di vendita di questo mese sono un'ulteriore prova dei progressi fatti verso il conseguimento del nostro obiettivo di incremento delle vendite di almeno il 15% per il 2024", ha dichiarato Björn Annwall, Chief Commercial Officer e Vice CEO di Volvo Cars.  Ma la casa svedese, di proprietà dei cinesi di Geely, si prepara anche a un nuovo slancio negli Stati Uniti dal momento che nello stabilimento di Charleston, nella Carolina del Sud, è partita la produzione del nuovo EX90, il grande Suv elettrico di punta della Casa, con consegne ai clienti previste a partire dalla seconda metà di quest'anno. Volvo sottolinea come l'EX90 "non solo amplia il portafoglio di modelli Volvo completamente elettrici, ma segna anche un cambio di paradigma, trattandosi della prima Volvo dotata di tecnologia core computing, che apre le porte a una nuova era in fatto di sicurezza". Quello di Charleston è il primo stabilimento produttivo di Volvo Cars negli Stati Uniti ed è stato inaugurato nell'estate del 2018 : oltre alla EX90 vi si produce la berlina S60 con una capacità produttiva fino a 150.000 vetture all'anno. L'EX90 – progettata per essere la Volvo più sicura mai realizzata – si basa sulla tecnologia EV di nuova generazione, sviluppata specificamente per sistemi a trazione completamente elettrica, con autonomia fino a 600 km.  —motoriwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Advertisement

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui