Pubblicità
HomeViaggiTerre di Faenza: vino, saba, birra e molto altro

Terre di Faenza: vino, saba, birra e molto altro

[oblo_image id=”1″] Lestrade che attraversano le “Terre di Faenza” sono armoniose e panoramiche, inun continuo saliscendi tra i calanchi, formazioni gessose, verdi colline esplendidi panorami tra viti e ulivi. Ottime per escursioni a piedi, inbicicletta, a cavallo o in motocicletta alla ricerca di scorci e bellezzearchitettoniche e naturalistiche. Fra queste strade panoramiche ve ne è unasicuramente più “gustosa” della altre: è la “Strada del Sangiovese”,Strada dei Vini e dei Sapori delle Colline di Faenza (www.stradadelsangiovese.it).Percorrendo questa strada del gusto, per tutto il periodo autunnale saràpossibile partecipare a eventi legati al vino e non solo.


A partiredalla storica “Sagra Provinciale dell’Uva”, giunta alla sua 62aedizione, nata per celebrare l’uva, il vino e la vendemmia in corso.Appuntamento a Riolo Terme dal 12 al 15 settembre. Si tratta di unimportante avvenimento culturale ed enologico che coinvolge tutta la città.Nell’arco dei quattro giorni di festa sono in programma avvenimenti culturalied enologici per far conoscere e apprezzare il meglio della produzione vinicolanostrana e proporre stimolanti incontri tra il vino e la storia locale:degustazioni guidate, convegni, cene, spettacoli teatrali, concerti di musicaceltica (con la sesta edizione della Celtic White Night alla qualeparteciperanno, sabato 14 i migliori gruppi celtic-rock di tutta Italia)rievocazioni storiche.

Molto intenso e ricco ilprogramma di domenica 15 settembre, con appuntamenti di rievocazione storicalegati all’antica tradizione della cultura della vite e del vino, e momenti divita agreste legati alla vendemmia e mostatura dell’uva. Secondo fonte storicai Celti arrivarono in Italia curiosi anche per gli innumerevoli prodottiagricoli, tra i quali il vino che non conoscevano, e attribuirono a taleprodotto tale importanza da ritrovarlo in sepolture di tipo principesco. Lagiornata, caratterizzata da questi avvenimenti storico folkloristici, che sisvolgono in punti caratteristici del paese, culminerà in un epico scontro trale armate celtiche e romane. Programma completo su www.riolotermeproloco.it, tel e fax054670101.

 

In contemporanea con la“Sagra dell’Uva” si svolgerà sempre a Riolo Terme anche la quinta edizione di “RioloWine”, il 13 settembre all’interno della Rocca Trecentesca. Si tratta diuna grande degustazione nel corso della quale sarà possibile assaggiare escoprire alcuni dei migliori vini ottenuti da uve autoctone italiane. I vinisaranno accompagnati da un ricco buffet e ad allietare i presenti ci sarà unintrattenimento musicale. Info: 0546 71025.

Nella pianura delle Terre diFaenza, e precisamente a Solarolo, si svolgerà, con qualche giornod’anticipo rispetto all’evento bavarese, la versione romagnola dell’Oktoberfest,grazie alla collaborazione tra la Pro Loco locale e numerosi “cugini” tedeschidi Kirchheim Am Ries nel Baden-Württemberg District. Appuntamento dal 19 al21 settembre. Tre giorni all’insegna della buona birra, della cucinatradizionale tedesca ma anche di sapori autentici e genuini della Romagna. Perinformazioni: tel. 0546 53266 prolocosolarolo@gmail.com

 

Il 20 ottobre,sempre a Riolo Terme si svolgerà la “Giornata della salvia e dellasaba”, un originale abbinamento per celebrare e riscoprire una piantaofficinale comune, dai molteplici usi in cucina, e soprattutto di un derivatodel mosto quasi oramai perduto.

La saba si ricavafacendo bollire lentamente il mosto d’uva, per molte ore, fino a ridurne di dueterzi la quantità liquida. Il risultato: una sorta di “sciroppo” di colorescuro e di gradevole gusto e aroma. La saba in Romagna è stata da sempre usataper arricchire e dare maggiore gusto a svariati alimenti: frutta, pane,polenta, fagioli, tortelli dolci ripieni; i bambini la mescolavano alla neveappena caduta, improvvisando dei sorbetti. Con la saba si ricava una ricca esaporita marmellata “e Savor”. Per tutta la giornata della sagra verrà anchepreparata “dal vivo” la saba attraverso dimostrazioni pratiche. Info: www.riolotermeproloco.it, tel e fax0546 70101.

 

Chiude questa carrellata di eventi legati almondo del vino, e affini, nelle Terre di Faenza la 18° edizione della “Festade’ brazadel (la ciambella) e del vino novello” prodotto nelleaziende del territorio. Appuntamento domenica 10 novembre a Castel Bolognese.Info: 334 2512618.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments