HomeCulturaArteProrogata a Melfi la mostra "L'arte non ha genere"

Prorogata a Melfi la mostra “L’arte non ha genere”

Rimarrà aperta fino al 30 aprile prossimo, la mostra “L’arte non ha genere”. L’esposizione mette insieme 14 artisti italiani, alcuni dei quali già affermati a livello europeo è ospitata dal 16 febbraio al Museo civico di Melfi e visto il grande successo rimarrà aperta ancora fino a fine aprile.

“La proroga di un mese- hanno spiegato gli organizzatori in una nota – permetterà a studiosi, appassionati, visitatori di scoprire attraverso una ottantina di opere tra istallazioni, fotografie e opere pittoriche, la personalità di alcuni artisti di ultima generazione in una convivenza di tecniche e linguaggi differenti in modo da evidenziare le molteplici relazioni con il contesto sociale e mass-mediale.”

Alcune opere vengono mostrate in pubblico per la prima volta e sono state realizzate appositamente per l’occasione. L’arte dimostra con la sua vitale diversità che l’essere non si riduce mai ad uno o due fattori, ma piuttosto cresce e acquista varietà per rispondere all’esigenza e alle capacità dell’immaginazione. Qui la sensazione, l’intuizione, la riflessione e l’emozione sono interamente complementari e coincidenti. Una mostra che viol essere un luogo aperto in cui diventa possibile realizzare il desiderio di scambiare esperienze, idee, riflessioni, così come provocarle.

Tra gli artisti presenti in mostra si possono trovare le opere di Claudia D’Anna, Donato Faruolo, Angela Laurino, Carmen Laurino, Francesca Zito, Gianfranco Presta, Cinzia Delnevo, Massimo Lovisco, Aldo Marinetti, Vittorio Micocci, Giovanni Spinazzola, Michele Santarsiere.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments