HomeSpettacoloMusicaPremio Andrea Parodi: tre giorni di grande musica a Cagliari per le...

Premio Andrea Parodi: tre giorni di grande musica a Cagliari per le finali

 

Grande attesa per il premio dedicato ad Andrea Parodi
Grande attesa per il premio dedicato ad Andrea Parodi

Tre grandi e dense giornate di world music animeranno Cagliari dal 21 al 23 novembre con la sesta edizione del Premio Andrea Parodi, l’unico concorso italiano dedicato appunto alla world music. Il festival, a ingresso gratuito, è organizzato dalla Fondazione Andrea Parodi con la direzione artistica di Elena Ledda. Le serate saranno condotte da Ottavio Nieddu con la partecipazione di Gianmaurizio Foderaro.

 

Il grande tenore sardo Francesco Demuro riceverà il ‘Premio Albo d’oro’ giovedì 21 novembre nella serata inaugurale. Demuro da Porto Torres è arrivato alla fama mondiale partendo dalla tradizione del Canto a chitarra logudorese. Si esibirà con il chitarrista Nino Manca e con il pianista Riccardo Leone. Il Premio consisterà in un ritratto di Andrea Parodi realizzato dall’artista di Porto Torres Roberta Sotgiu.

 

GLI OSPITI

 

Di grande prestigio il cast degli ospiti: Baba Sissoko, Francesco Demuro, Antonio Zambujo, il progetto ‘Danze dal mare’ di Mauro Palmas, Rigel Quartet, David Brutti e la vincitrice della scorsa edizione del Premio, Elsa Martin.

 

I FINALISTI

 

I dieci finalisti saranno: Alfina Scorza con “Li penzieri” (in cilentano), Canto Antico con “Me volesse addurmì” (in napoletano), Damm & Dong con “Luntan” (in napoletano), Dominique con “Torna” (in siciliano), Francesca Incudine con “Iettavuci” (in siciliano), Jerbasuns con “Flaba par gno fradi piçul” (in friulano carnico), Rusò Sala e Caterinangela Fadda con “La meva terra” (in catalano), Sara Marini con “Una rundine in sas aeras” (in sardo), Tres Cordes con “Tres jorns a Paris” (in occitano), Unavantaluna con “Isuli” (in siciliano).

 

I finalisti si esibiranno davanti a una Giuria tecnica (addetti ai lavori, autori, musicisti, poeti, scrittori e cantautori) e a una Giuria critica (giornalisti e altri addetti ai lavori). Entrambe le giurie, come negli scorsi anni, saranno composte da autorevoli esponenti del settore. Nel 2011 il Premio è andato a Elva Lutza (Sardegna), nel 2010 a Compagnia Triskele (Sicilia), nel 2009 a Francesco Sossio (Puglia).

 

GIOVEDÌ 21 NOVEMBRE

 

Al Teatro Auditorium Comunale a partire dalle 20.30 i finalisti presenteranno il brano in gara ed un altro brano del proprio repertorio. Ospite della serata sarà Francesco Demuro.

 

VENERDÌ 22 NOVEMBRE

 

Si comincerà nella sala riunioni dell’Hotel Italia alle 10.30 con un incontro sul diritto d’autore con i finalisti del concorso, a cura dell’avvocato Maria Grazia Maxia. Alle 12 seguirà la proiezione di “Passaggi di tempo – Sonos ‘e memoria”, un film di Gianfranco Cabiddu, presentato da Elena Ledda.

 

Alle 20.30 al Teatro Auditorium Comunale i finalisti proporranno il proprio brano in gara e un brano del repertorio di Andrea Parodi da loro riarrangiato. Ospite sarà Elsa Martin.

 

 

 

SABATO 23 NOVEMBRE

 

Alle 10.30 nella sala riunioni dell’Hotel Italia tavola rotonda su ‘La creazione della canzone’, a cura di Luigi Marielli (autore dei Tazenda), Kaballà e Massimo Germini. Alle 12 presentazione del libro di Enrico Deregibus ‘Chi se ne frega della musica? – Percorsi nella musica in Italia in compagnia di Gianluca Morozzi’ (NdA Press) con l’autore, Duccio Pasqua, Jacopo Tomatis e interventi musicali.

 

Alle 20.30 al Teatro Auditorium Comunale grande serata finale con i finalisti che si esibiranno con il brano in gara e con Baba Sissoko, Antonio Zambujo e il progetto ‘Danze dal mare’ in veste di ospiti.

 

ANDREA PARODI

 

Durante le serate verrà ricordato, con video e con tributi da parte di tutti i concorrenti e ospiti, Andrea Parodi, grande musicista passato dal pop d’autore con i Tazenda a un percorso solistico di grande valore e rielaborazione delle radici. Un artista fondamentale per la musica sarda ma anche per quella italiana, che nel tempo è diventato un riferimento internazionale della world music intrecciandosi anche col jazz e collaborando con artisti come Al Di Meola e Noa.

 

I PREMI

 

Alla fine della serata finale avverrà la proclamazione del vincitore assoluto del Festival, del Premio della critica, del Premio dei concorrenti, delle menzioni per ‘testo’, ‘musica e arrangiamento’ e ‘interpretazione’. I premi consisteranno in oggetti di artigianato artistico realizzati dall’algherese Donatella Falchi.

 

Ad uno dei finalisti, scelto dalla giuria tecnica, sarà assegnata anche una Targa Siae e ad un altro un contributo in uno studio di registrazione professionale per registrazione / editing / missaggio. Inoltre, sarà informalmente assegnato il ‘Premio dei bambini’.

 

Il vincitore assoluto avrà diritto a una borsa di studio nella misura massima di 2500 euro. Gli verrà inoltre offerta l’opportunità di esibirsi nelle successive edizioni del Premio Andrea Parodi, dell’European Jazz Expo / Jazz in Sardegna (www.jazzinsardegna.it) e del Negro Festival (www.negrofestival.com) alle Grotte di Pertosa (SA). Al vincitore del Premio della Critica andrà invece la realizzazione professionale del videoclip del brano presentato in concorso.

 

 

 

I PARTNER

 

Oltre alle citate manifestazioni, partner del Premio Parodi sono il Premio Bianca d’Aponte (www.biancadaponte.it), Folkest (www.folkest.com), il Museo Andrea Parodi, la Federazione autori (www.federazioneautori.com) e la Siae (www.siae.it).

 

Media partner sono invece Radiouno Rai, Videolina, Radiolina, Unica Radio, Roxy Bar Tv.

 

I SOSTENITORI

 

– Regione Autonoma della Sardegna (FONDATORE)

 

– Provincia di Cagliari (Partecipante Istituzionale)

 

– Provincia di Sassari (Partecipante Istituzionale)

 

– Comune di Cagliari (Patrocinio)

 

– Fondazione Banco di Sardegna (contributo all’evento)

 

– Peugeot di Mario Seruis (sponsor)

 

 

 

RELATED ARTICLES

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments