HomeCulturaArteL'arte contemporanea aiuta a crescere

L’arte contemporanea aiuta a crescere

[oblo_image id=”1″]Hangar Bicocca è uno spazio dedicato all’arte e alla cultura contemporanea che ospita nuove modalità di creazione e fruizione artistica e di dialogo con il pubblico in una logica multidisciplinare e di rapporto con il territorio. L’obiettivo fondamentale è quello di essere un centro dinamico di produzione, documentazione, esposizione, promozione e divulgazione dell’arte contemporanea in grado di creare un contatto continuo fra Milano e il sistema internazionale.

L’arte contemporanea è in continuo divenire, sempre pronta a sperimentazioni e all’uso di nuovi linguaggi. Per questo è stato fondato l’Hangar Bicocca Lab, un innovativo laboratorio di idee, di esperienze, di approcci diversi all’arte, con un intento non semplicemente espositivo, ma formativo e di esplorazione culturale. Un luogo così significativo e unico per l’arte contemporanea non poteva che mettere in primo piano l’universo dei giovani.

Il Dipartimento Educativo dell’Hangar ha dato così vita, nel mese di maggio, al progetto Educare con l’arte, il cui obiettivo è fare dell’arte contemporanea non il fine, ma uno strumento innovativo per offrire occasioni di apprendimento di materie apparentemente molto distanti.

[oblo_image id=”2″]Il progetto parte con il coinvolgimento degli studenti di Università e di Accademie per formare stagisti in qualità di arts tutor: dopo un periodo estivo di formazione, gli stagisti diventano i protagonisti “didattici” delle visite dei laboratori e dei percorsi dell’Hangar, chiamati da tutte le facoltà a interagire con l’arte contemporanea a partire da differenti punti di vista e approcci. Dallo studente di architettura all’economista al sociologo al filosofo, fino agli studenti di arti visive, insieme per offrire il loro aiuto alle classi in visita all’Hangar Bicocca.

A partire dall’installazione permanente de I sette palazzi celesti di Anselm Kiefer e per ogni mostra temporanea vengono progettati laboratori e percorsi che consentono di affrontare tematiche sempre diverse che ruotano attorno ai grandi artisti contemporanei invitati ad esporre all’Hangar.

Dall’intrecciarsi tra le religioni e la storia del percorso artistico di Kiefer allo studio sociale della geografia di Alfredo Jaar fino alla riflessione sulle leggi fisiche e cinetiche del lavoro di Anthony Mccall, gli studenti potranno arricchirsi di un nuovo approccio allo studio e aprire nuovi confini al loro sguardo.

I primi a essere chiamati saranno gli studenti universitari e di accademie: entro metà giugno infatti Hangar Bicocca Lab ne selezionerà 30 per iniziare il percorso di formazione tra giugno e luglio, per poi partire con la progettazione dei laboratori in autunno e ricevere le scuole da novembre 2008.

Per informazioni: lab@hangarbicocca.it

RELATED ARTICLES
- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments